Calcio, comincia l’Eccellenza. L’Alcamo ingaggia un altro 2000. Domani arriva la Cephaledium

0
324

Alla chiusura dei tesseramenti, proprio in dirittura d’arrivo, l’Alcamo ingaggia un altro calciatore. Si tratta sempre di un giovane, classe 2000, cresciuto nel Trapani e poi passato al Castellammare che lo ha girato all’Alcamo. Si tratta di Ignazio D’Aguanno, esterno di difesa, che andrà a completare il reparto, recentemente rafforzato dall’esperto Alessandro Lepre, a disposizione di Ciccio Galeoto, tecnico abituato a gestire e far crescere proprio i giovanissimi.

Domani comunque prende il via il campionato di Eccellenza e l’Alcamo nuovo corso si presenta ai nastri di partenza con una formazione forse troppo giovane e che, secondo qualcuno, potrebbe anche rischiare parecchio nelle zone basse della classifica. Il cammino dei bianconeri comincia contro il loro recente passato. Al Catella infatti, palla al centro alle ore 16, arriverà quella Cephaledium disegnata dal ds Gigi Prestigiacomo, ex presidente dell’Alcamo, che nelle sue file vanta la presenza di almeno una decina di ex bianconeri. Per invogliare il pubblico a stare più vicino alla squadra, il nuovo patron Peppe Milotta ha disposto il calo del prezzo del biglietto d’ingresso che sarà soltanto di 5 euro. Si prevede comunque una buona affluenza di sostenitori della squadra di Cefalù.

L’Alcamo anche domani non sarà al completo. Ancora qualche assenza per infortunio oltre al lungodegente Fabio Ammoscato: l’attaccante dovrebbe rientrare non prima di novembre. In anticipo invece il debutto del Castellammare, squadra ce ha alzato l’asticella delle ambizioni, sul terreno duna Parmonval storicamente sempre ostica. Apre fuori casa la stagione anche il Dattilo che farà visita a una delle novità, il Don Carlo Mislmeri. In trasferta anche la quarta squadra del trapanese, il Mazara che dovrà subito fare i conti con il blasone e la forza dell’Akragas, ritornato in Eccellenza dopo tante peripezie.