Calcio, Alba Alcamo: pace fatta tra il sindaco e dirigenti bianconeri

0
418

L’impegno a sistemare il manto erboso dello stadio Lelio Catella. Interventi di manutenzione e sistemazione degli spogliatoi e dei gabinetti chiusi da tempo allo scopo di rendere l’impianto polisportivo più efficace e funzionale. L’impegno è stato assunto dal sindaco di Alcamo Domenico Surdi durante l’incontro di ieri pomeriggio al Comune con i dirigenti dell’Alba Alcamo, che da tempo chiedono certezze allo scopo di potere programmare il prossimo campionato d’Eccellenza, salvo altre novità, con propositi ambiziosi in linea col glorioso passato del calcio in città. E le novità potrebbero essere rappresentate dalla probabile domanda alla Lega di potere partecipare al campionato di serie D anche se l’accoglimento della richiesta appare difficile. I dirigenti dell’Alba Alcamo sono comunque intenzionati a tentare. Alla riunione, presieduta dal sindaco Domenico Surdi hanno presenziato l’assessore Nadia Saverino e il consigliere Giovanna Melodia. Per l’Alba Alcamo il presidente Baldo Marchese e il dirigente Giuseppe Milotta. Gli impegni assunti ieri pomeriggio dovrebbero diradare le nubi del malcontento che serpeggiavano nell’Alba Alcamo per i ritardi da parte del Comune delle richieste della dirigenza bianconera. Intanto la società bianconera ha raggiunto l’accordo con Giuseppe Guida, classe 1974, che dovrebbe prendere il posto in panchina di Riccardo Chico. Giuseppe Guida ha allenato lo scorso anno il Città di Caccamo, che milita nel girone B della Promozione. Già è stato allenatore del Castelbuono e giocatore dell’Aspra e dell’Altofonte. Due anni fa ha vinto l’Oscar degli allenatori, cerimonia svoltasi a Torretta, per i successi conseguiti come tecnico di giocatori nati nel 2.000. “Uno dei motivi che ci hanno indotto a puntare su Giuseppe Guida – dice il presidente Baldo Marchese – è la sua grande esperienza nei settori giovanili”. Ma tutto potrebbe cambiare qualora l’Alba Alcamo fosse inserita nella serie D. Tra gli obiettivi della società anche quelli di varare iniziative allo scopo di riportare tanti tifosi sui gradini del Catella. Intanto la società nella prossima riunione formulerà la lista dei partenti e di coloro i quali vorrà portare in bianconero.