Calcio, Alba Alcamo-Nuovo presidente e ultimatum al Comune

0
242

Puntare già dal campionato in corso alla serie D. Un appello-ultimatum al Comune di Alcamo sulla tribolata vicenda dell’uso dello stadio Catella. Un settore societario più snello e al passo con i tempi. Un organigramma dirigenziale e tecnico confermato. Su queste direttrici intende muoversi il nuovo presidente dell’Alba Alcamo, Luigi Vinci, imprenditore marsalese del settore dolciario. La presentazione ieri pomeriggio al Collegio per il nuovo assetto societario avvenuto quasi a sorpresa. Luigi Vinci è noto nel settore calcistico avendo già guidato, come presidente, lo Sport Club Marsala dove, due anni fa ha vinto il campionato d’Eccellenza e la Coppa Italia regionale. Del suo ingresso si era parlato già la scorsa estate ma poi non se ne face niente. E’ evidente che le trattative, portate avanti nel massimo riserbo, hanno fatto nascere questa collaborazione. Baldo Marchese rimane con la carica di direttore generale. Durante la discussione al Collegio è emersa in modo chiara la volontà di fare il salto di categoria con progetti ambiziosi anche per il futuro. I progetti andranno avanti comunque. Con o senza la possibilità di usare il Catella, e in questo caso l’Alba Alcamo chiederebbe la definitiva ospitalità in qualche Comune del Trapanese. Sarebbe questo un grave smacco sia per la città di Alcamo che per   la storia del calcio locale, che tante soddisfazioni ha dato negli anni ai tifosi sia quando si accalcavano sui gradini del Maroso e più recentemente anche al Catella sotto la guida di mister Boscaglia e della presidenza Marchese. Il calcio ad Alcamo è un marchio molto conosciuto e non solo in Sicilia  va assolutamente difeso dando ai bianconeri qual sacrosanto diritto di giocare in casa. I dirigenti hanno lanciato, ieri sera, l’ennesimo appello all’amministrazione comunale che ha il sapore di un ultimatum. Hanno chiesto un incontro, già per la settimana prossima, col sindaco Domenico Surdi. Senza garanzia per il Catella,  l’Alba Alcamo, si caricherà di armi e bagagli, per emigrare altrove. Nei giorni scorsi l’assessore Russo, dirigenti dell’Alcamo ed esperti di manto erboso hanno effettuato un sopralluogo al Catella per cercare di accelerare i tempi della manutenzione. Intano per salutare Luigi Vinci ci sta tutta una vittoria con l’Atletico Campofranco, da dedicare al nuovo presidente.