Calatafimi, “Menti in corto” cortometraggi e ricerca psichiatrica si incontrano

 

La  C.T.A. (Comunità Terapeutica Assistita) di CALATAFIMI Segesta si prepara quest’anno ad inaugurare la prima edizione di “Menti in Corto” con il duplice obiettivo di realizzare un Concorso di Cortometraggi da 20 minuti ciascuno sul tema 2020 :  Anno  bisesto,  anno  funesto?” nonché  uno  studio sull’efficacia terapeutica delle tecniche espressive nei percorsi riabilitativi di pazienti psichiatrici.

Un modo dunque, secondo gli organizzatori dell’iniziativa e i medici della struttura, per approfondire la ricerca sulle più diffuse patologie mentali, tra le quali spiccano principalmente schizofrenia e depressione acuta.

Tra gli altri obiettivi c’è anche quello di permettere alle CTA e strutture psichiatriche sul territorio di condividere e confrontare i dati raccolti, nonchè quello di stimolare i pazienti a migliorare le proprie capacità socio-relazionali, assumendo, col pretesto della recitazione, i panni e il punto di vista dell’ “altro”, grazie anche alla formazione della Compagnia Teatrale itinerante “Akineton”.

L’iniziativa, in collaborazione con la   CT.A. “Butera” di New Life s.r.l.  e la sezione siciliana della  Società Italiana di  Riabilitazione Psicosociale è stata patrocinata dall’Assessorato  Regionale alla Salute , quello alla Famiglia, alle Politiche Sociali e al Lavoro,  e quello al Turismo, Sport e Spettacolo — ma anche dal Comune di Calatafimi Segesta e dalla società “Intents srl”(Interactive Entertainment Events).

Tra i vari testimonials dell’evento — come Silvia Mezzanotte, Debora Villa, Massimo Minutella e anche i Calandra e Calandra  — quello di eccezione è PIF Pierfrancesco Diliberto.

Menti in corto è un concorso aperto a tutte  le  C.T.A.,  Comunità  Alloggio,  Centri Diurni,  strutture  Residenziali  e  Semi  residenziali,  Associazioni,  Cooperative  che  si  occupano  di disabilità  psichica,  riabilitazione  e/o  marginalità  sociale,  nonché gruppi  appositamente  costituiti formati da almeno 4 utenti e coordinati da operatori della salute mentale.

I Cortometraggi saranno valutati oltre che da una “Giuria Popolare” e da una  “Giuria Mediatica”, da una “Giuria Tecnica”, composta da esperti nel settore dell’arte e dello spettacolo, della psichiatria e della medicina. L’iscrizione può essere formalizzata entro e non oltre il 13 Luglio mentre ci sarà tempo fino al 30ottobre 2020 per inviare le produzioni video. Ulteriori informazioni, e il bando di partecipazione sono consultabili sul sito  sentieroperlavita.it e sulle pagine facebook CTA CALATAFIMI e MENTI IN CORTO.