Calatafimi. Differenziata da record, superato il 72%. In funzione la telecamera “rifiuto stop”

0
239

Continua a crescere, mese dopo mese, la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti a Calatafimi. Un percorso virtuoso che ha portato la cittadina, nello scorso mese di luglio, a toccare la prestigiosa cifra del  72,35%. Il comune calatafimese, in tutto l’arco del 2018, viaggia a medie vicine al 65%, quella soglia che consente di accedere alle particolari agevolazioni, in discussione alla Regione, che prevedono un abbattimento del costo della TARI. “Sento di dover ancora una volta ringraziare quasi tutti i cittadini ed i titolari delle attività economiche – ha detto il sindaco Vito Sciortino – per la sensibilità che continuano a manifestare che, purtroppo, non è ancora sufficiente a compensare l’ostinato comportamento irregolare che persiste in taluni irriducibili, i quali provocano soltanto danni all’ambiente. Doveroso ringraziare – ha continuato il primo cittadino di Calatafimi – anche l’Assessore all’Ecologia Gioacchino Tobia e lo staff del Settore Ambiente.” Il sindaco calatafimese è davvero raggiante per la percentuale di differenziata raggiunta che ha superato il 72%. I numeri sono stati resi possibili anche grazie all’attenzione con cui l’AGESP effettua il servizio e ai controlli sempre più attenti della Polizia Municipale. A ciò bisogna pure aggiungere l’efficace azione di recupero dell’evasione della TARI che ha consentito riduzione del tributo stesso. Ma l’argomento rifiuti anche a Calatafimi ha i suoi problemi. Recentemente il comune ha dovuto investire, per esempio, 25.000 euro per bonificare alcuni siti divenuti discariche a cielo aperto per il mancato senso civico di taluni cittadini. Il sindaco Sciortino e la sua giunta, però, hanno preso le dovute contromisure: da qualche giorno, infatti, è in funzione su tutto il territorio, periferie comprese, la telecamera mobile denominata “rifiuto stop” e utilizzata per intercettare i trasgressori con irrogazione delle conseguenti sanzioni e anche eventuale denuncia penale nei casi più gravi. Intanto cambia qualcosa nel calendario di raccolta. Da lunedì prossimo la frazione organica sarà ritirata lunedì, martedì, giovedì e venerdì mentre l’RSU sarà raccolto mercoledì e sabato. Tutto invariato, invece, per plastica, carta, vetro e alluminio.