Buio pesto in contrada Sasi ad Alcamo, niente illuminazione da due settimane

La zona artigianale e industriale di una città, quella in cui sorgono gli insediamenti produttivi, quindi le aziende, dovrebbe rappresentare il fiore all’occhiello del territorio. Qui infatti arriva molta gente da fuori; clienti. buyers, autotrasportatori e quant’altro. Ad Alcamo invece qualcuno la pensa diversamente e contrada Sasi spesso e volentieri versa nel degrado, dalla sporcizia al manto stradale, dalle aiuole alla manutenzione generale del verde. Sorvolando sulla politica urbanistica del comune di Alcamo che non ha consentito per moltissimi anni di realizzare nuove aziende. Adesso è spuntato un altro problema. Adesso si fa per dire perché da almeno due settimane il vialone di contrada Sasi è completamente al buio. Alla sera, al termine della giornata lavorativa, i dipendenti delle attività produttive della zona sono costretti a raggiungere le loro autovetture facendosi luce con le torce dei telefonini.

Bisogna ringraziare quindi le nuove tecnologie se i lavoratori riescono a mantenere la loro incolumità. In alcuni tratti del viale della zona artigianale, infatti, il buio è veramente totale, più che pesto. Più volte in passato l’illuminazione pubblica della zona è rimasta spenta per alcuni giorni a causa di un guasto mai veramente risolto, un corto circuito che si ripresenta puntualmente. Ma stavolta la durata sta andando ben oltre la pazienza e la buona volontà di titolari e dipendenti delle aziende di contrada Sasi. Anche la sicurezza delle stesse imprese, durante la notte, è messa a serio rischio. Le tenebre sono totali e potrebbe davvero accadere di tutto.