Biglietti aerei, per il caro voli niente ritorno per Natale

Molti giovani, ma anche coppie che vivono nel nord Italia, hanno rinunciato di far riorno in Sicilia per trascorrere in famiglia il Natale. I prezzi dei biglietti aerei hanno raggiunto altissimi costi. Mille euro andata e ritorno da Torino, tanto per fare un esempio. Penalizzati migliaia di studenti mentre si moltiplicano le iniziative per cercare di raggiungere a buon prezzo la Sicilia, tagliata fuori dai collegamenti ferroviari moderni e veloci. Insomma l’Italia si ferma a Napoli e la Sicilia resta sempre più emarginata con migliaia di giovani che ogni anno lasciano l’isola per cercare lavoro lontano dalla propria terra. Ora arrivano sponsor per il pullman autogestito degli studenti “emigrati” che vogliono tornare in Sicilia per le feste. Alcune aziende hanno deciso di sostenere l’iniziativa lanciata da Stefano Maiolica per superare il problema del caro voli durante le vacanze natalizie. Fud Bottega Sicula ha acquistato quindici biglietti da regalare, oltre a gadget da distribuire a tutti e 87 i passeggeri.
“Se un terrone chiama, Fud risponde – commenta ironico Andrea Graziano, fondatore del marchio – ci sembra inaccettabile che tanti ragazzi debbano rinunciare a trascorrere a casa il Natale per colpa del caro biglietti. Cerchiamo di essere vicini come possiamo a tutti i siciliani che hanno nostalgia di casa”. In tutto sono otte le società che hanno acquistato biglietti “sospesi”. Sono quasi tutte aziende milanesi. “AttraversaTam” è stato lanciato da Maiolica, un fuorisede salernitano stanco di dovere spendere centinaia di euro per tornare a casa. Il pullman partirà il 20 dicembre da Milano per arrivare fino in Sicilia, facendo diverse tappe intermedie in tutto il Sud Italia. Studenti che si mobilitano in una Sicilia terra di conquista per voti anche da parte di coloro che per decenni hanno sputato sul sud e che invece di interessarsi delle noccioline potrebbero scendere decisamente in campo in difesa di quella che resta una sorta di terra di nessuno, che è stata culla di tantissime civiltà. E la politica parolaia dibatte sul caro voli aerei senza riuscire a trovare un accordo e quindi una soluzione.