Balestrate, il sindaco: “Nessun dissesto”

BALESTRATE. Nessun rischio di dissesto per le casse comunali. Lo garantisce il sindaco di Balestrate Totò Milazzo che conferma però i problemi di liquidità connessi non tanto per responsabilità legate alla gestione dell’ente quanto ai mancati trasferimenti dalla Regione. Da qui viene giustificato il ricorso ad una nuova anticipazione di cassa alla Tesoreria comunale. La giunta si dice costretta ad impinguare l’anticipazione di cassa attraverso la Tesoreria di altre 300 mila euro, salendo così a quota un milione e 300 mila. Il primo cittadino precisa però che le finanze dell’ente, nonostante tutto, godono di buona salute.

Ora però il Comune, almeno sulla carta, rischia una sonora bacchettata da parte della Corte dei Conti che in tutte le sue relazioni nei confronti degli enti locali siciliani ha sempre stigmatizzato il “frequente e incontrollato ricorso alle anticipazioni di tesoreria”. Anche su questi punto l’amministrazione garantisce di essere in linea con le normative in materia che gli permettono di potere effettuare anticipazioni di cassa entro certi limiti, parametri entro cui rientra proprio Balestrate. Il sindaco punta decisamente il dito contro il governo regionale: