Balestrate: escalation attentati, sindaco chiama prefetto

BALESTRATE. Subito la convocazione del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza. A richiederlo con una nota ufficiale inviata al prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo, è il sindaco Totò Milazzo dopo la serie di attentati con il fuoco che hanno interessato la cittadina marinara. Il primo cittadino ha deciso di prendere carta e penna e di interessare lo Stato della delicata situazione che si sta verificando in paese. L’ultimo caso eclatante ha riguardato il magazzino del lido “Le Grotte”, dato alle fiamme (nella foto) nella tarda serata di lunedì scorso; prima ancora altri attentati con il fuoco a titolari di bar, ristoranti, pizzerie, attività commerciali, imprenditoriali ed alberghiere ed anche a semplici cittadini. Per non parlare del gravissimo episodio accaduto ai danni del comandante della stazione cittadina dei carabinieri, Massimo Monteleone, a cui è stata incendiata nel marzo scorso l’automobile posteggiata a pochi passi proprio dalla caserma. Già lì si era avita la netta sensazione di un’escalation della criminalità organizzata in paese, capace persino di sfidare le istituzioni in modo sfacciato. Secondo quanto si legge nella nota inviata dal sindaco al prefetto “nel territorio si sono registrati numerosi fatti delittuosi di rilevante gravità, che rischiano di compromettere la sicurezza dei cittadini”. Scenario che si consuma in un contesto in cui si è sviluppata un’enorme opera pubblica, come la realizzazione del porticciolo turistico, costata una trentina di milioni di euro e su cui la mafia aveva messo gli occhi addosso. Lo ha svelato una recente inchiesta della Procura di Palermo che ha evidenziato come sia stato utilizzato per realizzare questa infrastruttura del cemento depotenziato da una ditta in odor di mafia. Balestrate rientra in un contesto territoriale dove attualmente, così come accertato dagli inquirenti nelle recenti indagini antimafia, si sta tentando di ricostruire lentamente la cosca mafiosa locale. I successi degli ultimi anni delle forze dell’ordine hanno notevolmente ridimensionato, se non addirittura del tutto azzerato, i vertici dei mandamenti dell’hinterland. Motivo per cui questi continui episodi dalla matrice dolosa, nella maggior parte dei casi, potrebbero celare dei chiari segnali di un territorio al centro di faide tra fazioni opposte che tentano di scalare il vertice per il controllo del territorio. “Alla luce di quanto segnalato – continua nella nota Milazzo – chiedo l’opportunità di convocare il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, al fine di trattare la questione della sicurezza della comunità balestratese e attuare azioni sinergiche per ripristinare la legalità”.

what do child young men slip on wearing france
lous vuitton speedy start superior phase in your life

They came in a variety of styles
woolrich outletA Decent Choice For Lovers