Bagnini, da domani servizio alla Playa a Castellammare del Golfo. Tre postazioni e un gommone

Domani, mercoledì 21 luglio, quando già una buona fetta dell’estate e della stagione balneare è volata via, partirà a Castellammare del Golfo il servizio di vigilanza sulle spiagge libere. Un parto non semplice fra avviso con una sola associazione partecipante, poi esclusa, e penuria di bagnini specializzati sul territorio. Alla fine il dirigente comunale del settore, l’ingegnere Angelo Mistretta, è riuscito ad avviare una trattativa privata con l’associazione nazionale di salvamento, quella che da sempre ha svolto il servizio, affidando l’incarico per una cifra di circa 30.000 euro.

Tre le postazioni fisse di bagnini, con torretta di avvistamento, allestite lungo le zone libere della spiaggia Playa. Una invece la postazione mobile, un gommone attrezzato che starà in giro per il mare castellammarese. Con non poche difficoltà ma nella certezza che il servizio bagnini possa salvare vite umane, la sezione di Alcamo/Castellammare dell’associazione nazionale di salvamento è riuscita a recuperare il personale specializzato completando l’ultimo corso di formazione.

Da domani mattina, quindi, le spiagge libere della Playa di Castellammare del Golfo saranno più sicure. Due bagnini per ogni postazione con turni dalle 9 alle 14 e dalle 14 alle 19, più il gommone e la presenza di un’ambulanza  nei giorni prefestivi e festivi. Da un paio di anni, per esigenze di bilancio ma anche per altri motivi, sono state invece soppresse le due postazioni che sorgevano alla baia di Guidaloca.