Assunzione dirigente LL.PP al comune di Alcamo, restano in quattro. Martedì colloquio finale

Soltanto quattro dei dieci tecnici he avevano presentato domanda sono stati ammessi al colloquio. Tre erano stati esclusi perché non in possesso dei requisiti mentre i curricula di atri tre non hanno raggiunto il punteggio minimo previsto, vale a dire 80 su 100. Entro la fine dell’anno uno dei quattro professionisti andrà ad assumere la guida della direzione 4 del comune di Alcamo, quella che si occupa di lavori pubblici e servizi manutentivi, attualmente nelle mani, ad interim, del segretario generale Vito Bonanno.

L’importante settore è senza un ingegnere-capo da quando è andata in pensione Enza Anna Parrino, vale a dire dal primo novembre scorso. Lo storico dirigente aveva ottenuto l’ok al pensionamento almeno cinque mesi prima. L’amministrazione Surdi si è messa poi all’opera nei primi giorni d novembre con un primo avviso, un cosiddetto 110, cioè incarico triennale, rivolto al personale interno. Bando che però andò deserto. Arrivò subito dopo l’avviso aperto a tutti e sono quindi pervenute dieci domande entro la scadenza di venerdì scorso.

La commissione di valutazione dei curricula, proprio nella seduta di ieri, ha stabilito l’ammissione al colloquio dei quattro candidati che hanno raggiunto una valutazione di almeno 80/100. Si tratta di Ignazio Graziano, attualmente in servizio al comune di Campobello di Mazara;  Enrico Minafra, dirigente tecnico al comune di Montelepre; il mazarese Giuseppe Asaro che ha rivestito il ruolo di ingegnere capo nella sua città e  Roberta Romeo già dirigente del servizio edilizia scolastica al comune di Palermo. L’ultima parola sulla scelta e sull’assunzione triennale spetta al sindaco Domenico Surdi. Uno dei quattro, con ogni probabilità dal primo gennaio prossimo, sostituirà Anna Parrino alla guida dei lavori pubblici del comune di Alcamo.