Arriva il Festival del Vento

0
490

Dal 24 aprile fino al 5 maggio, un fitto calendario che darà vita a quello che l’associazione Zenukers ha ideato ed organizzato, su tutto il territorio trapanese: il “Festival del vento”. Tanto per cominciare, le acque trapanesi torneranno ad esse stadio di un evento velicointernazionale, la Regata RC44 Championship Tour che vedrà confrontarsi equipaggi internazionali di vela. E proprio il vento sarà declinato in tutte le sue possibilità con sfide di kite, surf e windsurf. Spazio anche per una disciplina affascinante come il Triathlon. Iron men di tutta Italia si incontreranno a Trapani per decidere chi è il migliore. Ma il vento è portatore anche di odori e di sapori: cinquevillagedisseminati sul territorio con stand enogastronomici permetteranno di conoscere gli antichi aromi siciliani con i vini trapanesi, e la gastronomia tipica, dal cous cous ai piatti della tradizione del mare. Senza dimenticare la pasticceria trapanese, che toccherà l’apice con la preparazione della cassata più grande del mondo in uno scorcio inconfondibile della città, l’antico Mercato del Pesce. Turismo e musica s’incontreranno in uno degli angoli più incantevoli del capoluogo, la Villa Margherita. Circondate dal verde urbano diverse installazioni racconteranno la storia del territorio ed ogni sera concerti ed happening musicali, che sfoceranno nel concertone del 1° maggio, con una non stop di musica e spettacolo. Ma il Festival del Vento non è solo questo. Come ha voluto sottolineare il presidente dell’associazione Zenukers, Franco Mennella, nel corso della conferenza stampa per la presentazione del Festival che si è tenuta ieri a Palazzo d’Alì, insieme all’assessore Andrea De Martino, “è anche una proposta di un metodo di collaborazione diffuso tra pubblico e privato per la gestione delle politiche di promozione territoriale”. L’evento ha già , quantomeno centrato già un obiettivo dell’associazione Zenukers: organizzare una manifestazione articolata sul territorio senza contributi pubblici, se non le esenzioni e le autorizzazioni concesse dall’amministrazione comunale. Il Comune di Trapani ha infatti supportato pienamente l’iniziativa, sposando subito il progetto e partecipando all’elaborazione dell’accordo di collaborazione che ha reso possibile la realizzazione del Festival. Tanti gli operatori del territorio, gli esercenti e le associazioni culturali che hanno risposto e aderito con entusiasmo alla manifestazione. Il conto alla rovescia è già iniziato.