Armao incontra Ministro Barca

    L’Assessore regionale per l’economia, Gaetano Armao, al termine dell’incontro con il Ministro della Coesione territoriale Fabrizio Barca, ha precisato: “Un comune impegno del Governo nazionale e regionale per la Sicilia impone di affrontare in termini efficaci il tema della spesa e della perequazione infrastrutturale. Tutto cio’ vale con particolare riferimento all’esclusione della compartecipazione agli investimenti europei delle risorse regionali. Un miliardo per tutto il Mezzogiorno per il 2012 e’ troppo poco: questa cifra va almeno raddoppiata”. Da un lato ci chiede di accelerare gli investimenti e, contemporaneamente, ci impone, col Patto di stabilita’, una contenimento della spesa per 1,3 miliardi di euro: e’ come premere contemporaneamente sul pedale sull’acceleratore e del freno – prosegue l’Assessore Armao -, la macchina, nel migliore dei casi, rimane ferma o sbanda. Infine il punto sulle risorse europee: “Sono aggiuntive e non sostitutive di un intervento di riequilibrio che lo Stato ha ormai rinunciato a realizzare, mentre vengono gia’ attuati i tagli ai trasferimenti verso gli Enti locali e le Regioni meridionali. Risolta la crisi finanziaria, che il Governo Monti sta efficacemente affrontando, si troverà un Mezzogiorno alla fame ed un divario accresciuto. E questo e’ incostituzionale ed inaccettabile”.