Alcamo, scuola e arte in lutto. Morto Matteo Di Franco, altra vittima del covid

Alcamo. Lutto nel mondo della scuola e negli ambienti artistici e non solo della città di Alcamo. E’ morto ieri Matteo Di Franco, 86 anni, un’altra vittima del covid che continua a provocare lutti. Insegnante ha coltivato per oltre 50 anni la passione per la pittura. La sua specialità artistica è stata quella di disegnare volti di persone anonime così come di personaggi illustri come don Giuseppe Rizzo, fondatore dell’omonima banca, Silvio Berlusconi e tanti altri.  Nella sua lunga attività  ha insegnato materie agrarie, matematica e scienza. E’ stato dirigente dell’Alcamo calcio. Nel tempo libero la realizzazione di opere che ha svelato pubblicamente in poche occasioni. Prendeva in mano pennelli e colori realizzando quadri che hanno sempre suscitato l’apprezzamento degli amici che lo andavano a trovare nel suo studio. La spinta dei famigliari, del figlio Leonardo e della nuora Carla Ferro in particolare lo hanno indotto ad uscire allo scoperto. Così anni fa al centro congressi Marconi di Alcamo si sono potuti ammirare dipinti e disegni per una mostra che aveva preso il nome di “Homework”, ovvero compiti a casa. Un titolo che ben si è abbinato alla mostra poiché l’autore è un insegnante e chiaramente si è auto-assegnati compiti a casa diversi e originali trattandosi di dipinti e disegni. Il suo sorriso sempre stampato nel volto faceva emergere la sua gentilezza. Il feretro già è stato trasportato al cimitero per la tumulazione. Il fratello Enzo  è un apprezzato pittore con mostre in Italia e all’estero