Alcamo-Vincenzo Abate nel direttivo di Diventerà bellissima

Celebrato a Pergusa il congresso regionale del movimento “Diventerà bellissima”, fondato da Nello Musumeci, eletto presidente della Regione.  A conclusione del congresso sono state distribuite le varie cariche ed eletta la direzione regionale dove figurano anche quattro rappresentanti della provincia di Trapani. Nel direttivo figurano l’avvocato alcamese Vincenzo Abate (nella foto), che ha riscosso un buon risultato nelle recenti elezioni regionali. Paolo Ruggeri di Marsala, Peppe Bica di Custonaci e Vito Clemente di Mazara. I quattro lavoreranno per mettere a punto programmi ma allo stato attuale individuare coloro i quali andranno in liste per le nazionali. Un dato è certo: l’avvocato Vincenzo Abate si candiderà alla Camera nel centrodestra in quota “Diventerà bellissima”.  Nel sistema plurinominale. Ma come si eleggono i deputati col Rosatellum?  Un terzo dei deputati e senatori è eletto in collegi uninominali. In ciascun collegio, dunque, vince, il candidato del partito o della coalizione che ottiene un voto in più degli avversari. Il restante due terzi dei parlamentari sono eletti con un sistema proporzionale di lista. Significa che ciascun partito presenta listini con più nomi. E gli eletti sono definiti con un criterio proporzionale, in base ai risultati dei singoli partiti.  In pratica si tratta di un sistema misto proporzionale e maggioritario. Intano va avanti a forza di proclami e promesse una campagna elettorale caratterizzata a chi le spara più grosse tanto da generare meraviglia e scetticismo nelle persone, che chiedono programmi chiari basati su proposte serie e su riscontri oggettivi. Programmi che non debbono gettare  fumo negli occhi per come sta accadendo ma puntare sui reali problemi delle persone e dire con onestà come intendono affrontarli. Il lavoro. La sanità. La scuola. I trasporti. La sicurezza. I migranti sono le principali emergenze nazionali che vanno affrontate seriamente e non a colpi di slogan e con il cambiare opinioni più volte nel giro di 24 ore. E mentre arrivano le prime certezze sulle candidature di alcamesi alle nazionali come per esempio quella dell’avvocato Antonio Lombardo nel M5S, Claudia Lentini ha detto no  grazie alla proposta di Liberi e Uguali che volevano candidarla nel plurinominale. Si parla anche della candidatura dell’ex sindaco Giacomo Scala nel centrosinistra, quota Sicilia futura e del medico Giuseppe Parrino nel centrodestra in quota Forza Italia.