Alcamo: Viabilità-revolution, nuovo assetto in attesa della marea delle strisce blu

Ad Alcamo parte una prima piccola rivoluzione del traffico veicolare. Sorgono nuovi sensi unici e qualche novità riguarda da vicino anche l’isola pedonale di corso VI Aprile. L’attività rientra nell’ambito di una revisione dell’assetto della viabilità che porterà anche a tappezzare la città di strisce blu a stretto giro di posta. Intanto sono stati stabiliti nuovi sensi di marcia nelle vie Jemma e Milite Ignoto che sino ad oggi invece sono state a doppio senso di marcia. Nella via Milite ignoto il senso unico di marcia in direzione est-ovest riguarderà il tratto compreso tra la via Monte Grappa e il largo Milite ignoto; invece nella via Sacerdote Jemma il tratto interessato sarà all’intersezione tra Largo Milite ignoto e la via Monte Grappa. In quest’ultimo caso ci sarà anche il contestuale divieto di sosta 24 ore su 24 con rimozione forzata. Nel contempo in zona sarà installata nuova segnaletica per regolare il traffico con “Stop” e “Obblighi di precedenza”. Modificata anche l’ordinanza che regolamenta l’isola pedonale e quindi il corso VI Aprile nel da piazza Bagolino a piazza Ciullo e nella via XI Febbraio nel tratto da via Porta Stella a corso VI Aprile. Sarà consentito da oggi l’accesso ai veicoli per uso invalidi adibiti al servizio di persone con limitate o impedite capacità motorie o per bambini rispondenti alle caratteristiche relative al decreto del presidente della Repubblica del 1992, ai veicoli muniti di contrassegno di invalidi dietro rilascio di apposita autorizzazione temporanea da parte dell’ufficio Tecnico, ed ancora ai veicoli ad emissioni zero con ingombro e velocità tali da poter essere assimilati ai velocipedi. Da qualche giorno il Comune si è messo in moto anche per tracciare la segnaletica a terra, per dare una rinfrescata a quella esistente ed anche per realizzare quella nuova. E’ il preludio all’istituzione, che appare sempre più imminente, delle nuove strisce blu: si passerà dagli attuali 255 stalli a pagamento, che si trovano solo tra corso VI Aprile e qualche arteria limitrofa, a ben 1.479 strisce blu, di cui 1.279 nel centro urbano e altre 200 ad Alcamo marina. Oltre al nucleo del centro storico, quindi corso VI Aprile, saranno interessate dai parcheggi a pagamento le vie Barone di San Giuseppe, Rossotti, Amendola, Veneto e Francesco Crispi, oltre che corso San Francesco di Paola; i parcheggi a pagamento saranno istituti anche in viale Italia e corso dei Mille, viale Europa, via Madonna del Riposo, piazza della Repubblica e infine il parcheggio interrato e il parcheggio a raso di piazza Bagolino.