Alcamo, via per Camporeale. Martedi’ commissione per ditte partecipanti

Martedì prossimo è stata convocata a Palermo, presso l’ufficio del commissario per l’emergenza idrogeologica, la commissione di gara per l’appalto dei lavori di sistemazione della via per Camporeale, l’arteria che parte da Alcamo e che è chiusa al transito da quasi 14 mesi. In quella sede gli uffici relazioneranno sulla parte amministrativa dell’appalto. In parole povere comunicheranno quali e quante sono le ditte ammesse e quelle escluse. Davvero elevato, comunque, le offerte presentate nei termini per l’opera da 927.000 euro, su progetto dell’ingegnere Giuseppe Rocca. 215 le imprese edili che ambiscono ad ottenere l’appalto, bisognerà adesso quante di queste verranno escluse per intoppi amministrativi. La commissione di gara, sotto la guida del RUP Anna Parrino, dirigente del settore lavori pubblici del comune di Alcamo, comincerà poi nell’esame delle offerte secondo un calendario che gli uffici regionali intendono diramare con appuntamenti alquanto serrati. Le operazioni potranno andare avanti, la ditta vincitrice potrà essere individuata ma la gara non potrà essere chiusa qualora mancasse il responsabile della direzione dei lavori. Allo stato attuale si tratta dell’ingegnere Giancarlo Teresi, capo del Genio Civile di Trapani, finito due giorni agli arresti domiciliari in un’inchiesta partita da Messina e che ha fatto luce su alcuni episodi di corruzione negli appalti pubblici. L’assessorato regionale alle infrastrutture ha già messo in movimento la macchina per sostituire Teresi e individuare il terzo direttore del genio civile trapanese in 15 mesi. Il nuovo dirigente dovrebbe assumere quasi automaticamente anche la direzione dei lavori per l’appalto relativo alla via per Camporeale. In caso contrario la Regione provvederà a dare l’incarico ad uno dei tanti ingegneri in organico. Dagli uffici del commissario si sostiene comunque che si farà molto in fretta, bisogna però capire cosa si intenda per fretta in campo burocratico-amministrativo dove spesso si procede a passo di lumaca.