Alcamo-Via Crucis, domani la sacra rappresentazione tra tante aspettative

0
551

In scena 143 personaggi su un percorso di circa due chilometri. Con la consapevolezza di un evento che, nonostante sia stato ripreso solo da appena 3 anni dopo un lunghissimo stop, è già stato consacrato con il suo inserimento a livello europeo. E’ la rappresentazione della Via Crucis di Alcamo, rispolverata dalla Pro Loco nel 2017 e che andrà in scena la domenica delle palme in città. Nessuna novità rispetto al percorso della scorsa edizione, quindi il corteo partirà alle 16 dalla chiesa di Sant’Anna e attraverserà piazza Ciullo, corso VI Aprile, viale Italia e tappa finale alla rotonda tra i viali Italia ed Europa. Ma comunque questa edizione avrà un suo ulteriore rilancio: la maggior parte dei costumi, rigorosamente tradizionali, saranno del tutto nuovi. Sono stati acquistati attraverso i fondi del bilancio partecipato del Comune. Inoltre la sacra rappresentazione si arricchisce anche di una scena in più che verrà rappresentata rispetto alle passate edizioni, quella della Maddalena nel momento della conversione e delle Beatitudini. Confermati tutti gli altri momenti cardine della Via Crucis, dall’ultima cena al processo, per passare alla flagellazione. Il corteo ripartirà quindi per la rappresentazione vera e propria lungo il corso VI Aprile sino a raggiungere alle 21 piazza Caduti di Nassiriya (rotonda di viale Italia, ndc) dove ci sarà la Crocifissione e la Resurrezione. Accanto alla “Pro Loco Città di Alcamo” la collaborazione del Comune che ha compartecipato alle spese per l’allestimento dell’evento con 5 mila euro: “Anche quest’anno – dice l’assessore alla Cultura Lorella Di Giovanni – la città rivive questo importante evento, grazie al progetto portato avanti dalla Pro Loco che l’amministrazione ha accolto e sostenuto”. E’ stata anche sostenuta la missione che la stessa Pro Loco ha affrontato nelle scorse settimane a Matera e Naro: nella cittadina della Basilicata l’entourage alcamese ha presenziato per promuovere la propria Via Crucis in quella che è stata battezzata come la capitale internazionale della cultura e luogo in cui sono state girate le scene principale di “The passion” di Mel Gibson; in terra siciliana invece la rappresentazione alcamese ha partecipato al “The passion day”, circuito siciliano delle vie Crucis più importanti e belle. In occasione di questi due eventi la Pro Loco ha prestato alcuni attori che si sono distinti nelle edizioni precedenti della via Crucis alcamese e che sono stati appositamente scelti dagli stessi organizzatori. Lo scorso anno la Pro Loco è entrata ufficialmente a far parte del circuito dell’Europassione, dove sono inserite le più belle e significative rappresentazione nel panorama italiano ed europeo. La rete delle associazioni di Europassione per l’Italia è impegnata da diversi anni in un percorso di valorizzazione nazionale e internazionale che ha tra gli obiettivi anche una candidatura alla ‘Lista Unesco’ per la salvaguardia del patrimonio immateriale di questo importante e significativo elemento della cultura della tradizione mediterranea.