Alcamo-Vertice al Magistrale con l’assessore Lagalla: no al trasferimento

0
443

Scongiurare il trasferimento di 700 alunni del liceo “Vito Fazio Allmayer” dalla sede di Alcamo a quella di Calatafimi Segesta, deciso dalla Provincia. Iniziare a valutare la possibilità di costruire un nuovo istituto ad Alcamo, capace di ospitare i circa 900 studenti che oggi sono iscritti all’Allmayer, che ha registrato un incremento grazie alla qualità dell’offerta formativa. Su queste due direttrici intende muoversi l’assessore regionale all’istruzione, Roberto Lagalla che ieri ha visitato tale istituto incontrando il corpo docente e gli studenti, che hanno manifestato le loro preoccupazioni poiché nel malaugurato caso si dovessero trasferire 700 alunni, oggi ospitati nell’immobile, preso in affitto, del viale Europa, ciò significherebbe il declino dell’Allmayer vanificando tanti anni di sforzi e sacrifici per raggiungere gli attuali livelli. Il trasferimento farebbe crollare le iscrizioni. Provocherebbe disagi per gli alunni molti dei quali provengono anche da Comuni del Palermitano. Ulteriori spese per le famiglie. Difficoltà per gli insegnanti che dovrebbero conciliare le ore da svolgere ad Alcamo con quelle di Calatafimi. Una situazione che all’interno dell’Allmayer genera preoccupazione e incertezza.  Nonostante gli sforzi,  allo stato attuale non si registrano sostanziali novità, e ora si spera che la visita dell’assessore Lagalla dia i frutti sperati. In primo luogo bloccare il trasferimento. In secondo luogo rimboccarsi le maniche e iniziare a programmare la costruzione di un nuovo istituto capace di accogliere tutti gli alunni e tutte le attività che vengono svolte.