Alcamo-Venerdì ricco di eventi conclusosi col ricordo di Gianni Gervasi

Un’intensa giornata ricca di eventi quella di ieri ad Alcamo, in una città che pulsa di vita, da diversi anni, grazie alle tante associazioni. E’ iniziata con la commemorazione della strage nella casermetta di Alcamo Marina, ieri è stato il 41^ anniversario, mentre al teatro Cielo veniva celebrata “La giornata della memoria” per ricordare lo sterminio di milioni di ebrei. Nel pomeriggio conferimento della cittadinanza onoraria a Giuseppe Gulotta, che ha atteso quasi 40 anni per avere giustizia essendo stato perseguitato per un duplice omicidio, quello dei carabinieri Carmine Apuzzo e Salvatore Falcetta, che non ha commesso. E poi al Castello dei conti di Modica “Donne al castello, iniziativa della Fidapa con mostre, presentazione di un libro e iniziative che proseguiranno anche oggi. In contemporanea nel salone della conferenze della Banca don Rizzo un convegno dedicato a commercialisti e consulenti. La serata si è conclusa con la manifestazione per ricordare Gianni Gervasi (nella foto), che avrebbe compiuto ieri 55 anni, ma che un infarto lo ha portato via all’affetto dei suoi cari e dei tanti amici che lo apprezzavano per la sua umanità e grazie al suo spirito di iniziativa, era presidente dell’associazione Laurus, è finalmente tornato a vivere il parco suburbano San Francesco. Familiari, tanti amici esponenti politici come i sindaci Domenico Surdi e Nicola Coppola, hanno portato le loro testimonianze in ricordo di Gianni, ricordato anche con una carrellata di foto, con una manifestazione al teatro Cielo, presentata da Piero Messana. Laurus e Raneri Service i promotori. Il sipario si è alzato con il vice presidente che assieme ai Vigilanti del verde, giovani che si impegnano in difesa della natura e nella cura degli animali nel parco suburbano, ha ricordato Gianni al quale hanno dedicato il loro tributo con tre canzoni in lingua italiana dei segni alunni del Vittorino da Feltre. E poi l’esibizione della cantante Marysen e la sua band, con ricordi anche di componenti dell’associazione Basta smog, della quale Gianni Gervasi è stato uno dei punti di riferimento. Un lungo applauso ha concluso la serata al teatro Cielo dove non sono mancati momenti di sincera commozione.