Alcamo unita contro il racket

0
79

L’aria si è fatta pesante. Da qualche settimana gli atti di triste memoria ad aziende e persone non sono mancati, vandalismi compresi e atti personali magari, fatti su cui gli inquirenti cercano di far luce ma restano le preoccupazioni anche perchè molti ad Alcamo e nella zona si erano un pò forse dimenticati la storia di questo territorio. Ora arriva una mobilitazione di cittadini con uno slogan “Alcamo unita contro il racket” in una manifestazione cittadina che domenica prenderà piede nel centro sfilando per il Corso VI Aprile.

 

Nel comunicato dei cittadini  delle associazioni si legge : “A seguito dei recenti atti intimidatori verificatisi ad Alcamo a danno di alcuni imprenditori, associazioni e cittadini alcamesi si sono spontaneamente riuniti per organizzare una manifestazione.

La finalità dell’iniziativa è quella di non spegnere i riflettori sul racket delle estorsioni, un fenomeno molto più diffuso e più ampio rispetto ai recenti casi di cronaca. Le associazioni e i cittadini vogliono così mostrare la propria vicinanza e solidarietà a quanti subiscono queste pressioni di stampo mafioso, nella speranza che sempre più vittime abbiano il coraggio di denunciarle. Questa manifestazione vuole essere anche l’occasione per stimolare, ad Alcamo, un processo di sensibilizzazione ai valori della legalità. Con la nostra mobilitazione vogliamo creare una sinergia tra cittadinanza, Forze dell’Ordine e Istituzioni per mostrare una forte volontà di contrasto del fenomeno mafioso.

La manifestazione “Alcamo unita contro il racket” si svolgerà domenica 27 gennaio e consisterà in un corteo con partenza alle ore 18.30 da Corso VI Aprile (lato Porta Trapani) e arrivo in Piazza Ciullo.

Il coordinamento di cittadini e delle Associazioni alcamesi: Presidio di Libera ad Alcamo, Antiracket e Antiusura, MODi, Vivi Alcamo, Ide@zione, Nuove Impressioni, ExAequo, E.li.ca., Circolo Segni Nuovi, Noi giovani in movimento, Gruppo Attivati, Legambiente.”

 

Ieri incendiata una Smart di un cittadino a Castellammare e sempre nella cittadina del golfo un escavatore di una ditta è stato danneggiato. Nei giorni scorsi intimidazioni ad aziende alcamesi.