Alcamo-Un giovane su due disoccupato, è allarme emigrazione

0
291

ALCAMO – Uno su quattro sono disoccupati, guardando agli under 30 poi si arriva a sfiorare la media di uno su due. Partendo dagli ultimi dati Istat disponibili, che parlano di una Alcamo che è perfettamente nella media siciliana, con un 22,5 per cento di disoccupazione complessiva e con il 47 per cento per quella giovanile in particolare, questa mattina al centro congressi Marconi ci si è confrontati proprio sulle possibilità occupazionali per le nuove generazioni. L’iniziativa è stata lanciata dall’associazione Ideazione che è partita proprio dall’analisi del contesto socio-economico del territorio dove il giovane in particolare è costretto ad emigrare per costruirsi un futuro.

Un altro dato significativo è sicuramente quello dell’importanza di avere un titolo di studio universitario. Le ultime tendenze sembrano essere quelle di abbandonare gli studi al conseguimento del diploma ma le statistiche più recenti smentiscono che questa sia la soluzione migliore per chi cerca lavoro.

Ovviamente il titolo di studio da solo non può bastare: l’orientamento dato ai giovani presenti al Marconi questa mattina è stato quello di dedicarsi all’autoimprenditorialità attraverso una corretta pianificazione territoriale con una forte motivazione ad incanalarsi in esperienze internazionali . Sotto questo aspetto il consiglio è quello di agganciarsi all’Erasmus, programma di mobilità studentesca della Comunità Europea creato nel 1987, che dà la possibilità a uno studente universitario di effettuare in una università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università. A sorpresa secondo il Rettore dell’ateneo palermitano proprio nel territorio alcamese e più in generale della Sicilia occidentale gli sbocchi lavorativi restano quelli tradizionali.

Dal suo canto il Comune di Alcamo cerca di dare il suo contributo. Lo fa attraverso la recente istituzione di uno sportello informazioni che ha aperto i battenti al palazzo di vetro.