Alcamo, transenne in strada e muro crollato da 41 mesi. Contenzioso risolto da un anno e mezzo

Transenne in strada e parapetto franato in piena curva. Un luogo, sulla via San Leonardo, strada di accesso alla città di Alcamo, che è oramai divenuto storico e simbolo della lentezza della burocrazia. Questa situazione di pericolo, che per fortuna in tre e mezzo non ha causato seri incidenti, nasce da un contenzioso fra il proprietario del terreno sottostante e il Comune. La vicenda risale al gennaio del
2017 quando le intemperie e le forti piogge fecero franare il muro che sorgeva sul ciglio della strada e che delimitava un precipizio di circa dieci metri. Da lì cominciò la battaglia legale con scambi di accuse.

Il proprietario del terreno, un noto imprenditore, sostenne fin dall’inizio che la frana sarebbe stata causata da alcuni lavori effettuati dal Comune e soprattutto dalla realizzazione di un giardinetto. Opere che avrebbero ostruito il normale deflusso delle acque piovane causando il cedimento. L’ufficio tecnico comunale rispose che invece la frana si sarebbe verificata per il mancato consolidamento del costone di quella che era una vecchia cava da diverso tempo non più utilizzata.

Nella discussione entrarono avvocati, ingegneri e periti. Dopo un paio di anni di contezioso si arrivò a un accordo. Dinanzi all’ufficio legale del Comune di Alcamo le parti si assunsero quote di responsabilità e relativi interventi da fare a proprie spese. Soluzione quindi dietro l’angolo? Si, ma soltanto dal punto di vista legale e delle carte. La transazione venne infatti sottoscritta nel gennaio del 2019. Da allora sono trascorsi altri 15 mesi con il risultato che le pericolose transenne e la pericolosa mancanza del parapetto sono
ancora tali e quali. Nessuna delle parti ha chiesto all’altra di velocizzare gli adempimenti.

Rimane quindi l’obbrobriosa mancanza di decoro e di immagine agli occhi di chi entra ad Alcamo dalla via San Leonardo. Provate a mettervi nei panni di chi, agente di commercio o autotrasportatore, percorra questa strada dal gennaio del 2017 trovando sempre le stesse transenne e la stessa frana? Penserà probabilmente che ad Alcamo la cosa pubblica intervenga con gli stessi tempi che purtroppo sono necessari nei Paesi del terzo mondo. Per fortuna fra un anno si vota e certamente, anche e soprattutto per questo, l’amministrazione comunale in carica provvederà ad eliminare questo pluriennale intoppo.