Alcamo, si torna al cinema. Riaprono l’Esperia e la multisala Starplace

Alla ricerca della normalità perduta. Ma a causa del covid e nonostante dati incoraggianti bisogna mantenere alta la guardia rispettando regole facili e semplici. Come l’uso della mascherina. Evitare assembramenti. Curare l’igiene delle mani. Ieri in Sicilia 258 nuovi contagi, otto decessi e un tasso di contagio elevato: il 2,2 per cento. Con l’istituzione della zona gialla si cerca la normalità perduta in attesa del liberi tutti, che è difficile stabilire quando avverrà. Il vaccino è determinante e tutti lo dobbiamo fare.

Evitarlo significa che il rischio resta presente. E un segnale di ritorno alla normalità perduta è la riapertura dei cinema. Lo Starplace, multisala,  di Francesco Pipitone che si trova in contrada San Gaetano di Alcamo riaprirà, nel rispetto delle norme covid, da giovedì tre giugno. Ogni sala potrà contenere 75 spettatori e la sanificazione è continua. Tre i film in programmazione dal tre giugno con due spettacoli: ore 18 e ore 20,30 perché alle 23 scatta il coprifuoco che in Sicilia durerà fino al 21 giugno se i dati calano.

I film sul grande schermo provocano emozione. Tre i film: Crudelia, The Cojuring terzo capitolo di una trilogia di film horror, e 100X100 lupo, film di animazione. Ripresi all’Esperia, 190 i posti,  i film in abbonamento del martedì. Oggi la proiezione di “Ritratto di giovane in fiamme”. Da giovedì, sempre all’Esperia, il film di Wood Allen: Rifkin’s festival. Allo Starplace  nei mesi di luglio e agosto, oltre alle tre sale, cinema all’aperto, come ai tempi in cui si andava nelle arene, nello spazio esterno allo Starplace. I cinema sono chiusi dal 25 ottobre.