Alcamo-Si schianta con il motorino, grave giovane di Castellammare

Perde il controllo delle scooter e si schianta a velocità contro il guard rail. Ora lotta tra la vita e la morte V.D., 18 anni di Castellammare del Golfo. Ricoverato all’ospedale Villa Sofia di Palermo dovrà essere sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico alla testa. L’episodio si è verificato ieri pomeriggio, intorno alle 16, in contrada Cavaseno, strada che è alle spalle dello stadio comunale “Lelio Catella”, lungo la provinciale 47 che collega il centro abitato con Alcamo marina. Per cause che non è stato possibile accertare il giovane, a quanto pare autonomamente, è finito fuori strada impattando violentemente contro la robusta barriera in ferro che delimita la carreggiata. A dare l’allarme è stato un automobilista in transito che ha visto il motorino a terra e il ragazzo privo di conoscenza sull’asfalto. Ad intervenire sul posto i carabinieri della Compagnia di Alcamo che hanno effettuato i rilievi sulla strada anche se non hanno potuto accertare nient’altro. Non ci sono testimoni per cui solo il ragazzo sa come sono andate realmente le cose e come abbia fatto ad uscire fuori strada in modo apparentemente autonomo. Immediati sono scattati i soccorsi: il 18enne è stato dapprima trasportato con l’ambulanza all’ospedale “San Vito e Santo Spirito” di Alcamo dove i sanitari gli hanno prestato le prime cure. Considerata la sua situazione disperata è stato trasferito d’urgenza a Palermo dove gli è stato riscontrato un grave ed esteso trauma cranico. Si dovrà intervenire chirurgicamente per asportare l’ematoma alla testa. Al momento, quindi, i medici non sciolgono la prognosi e la situazione resta davvero drammatica. Non appare neanche chiaro se il centauro indossasse il casco: è stato ritrovato nei pressi del luogo dell’incidente ma distante comunque dal giovane. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei militari dell’Arma per tentare di ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio. Al momento l’equipe medica che ha in cura il ragazzo non si sente di sbilanciarsi rispetto alle probabilità di riuscita dell’operazione.