Alcamo-“Settimana della scienza”, viaggio con 2 scienziati sui misteri dell’universo

0
479

Una serie di domande rivolte a due scienziati per cercare di scoprire e anche di comprendere alcuni dei tanti  misteri dell’universo. Dal cinema Esperia di Alcamo in collegamento videoconferenza con l’osservatorio internazionale Alma, che si trova sulle montagne del Cile. Due scienziati. Ovvero due eccellenze dell’Italia, Gianni Marconi e l’alcamese Violette Impellizzeri da tempo impegnati ad osservare le galassie più remote in attesa di nuove scoperte che negli ultimi anni, grazie a tecnologie sempre più sofisticate. hanno consentito nuove e importanti scoperte come il recente scontro tra buchi neri avvenuto a 150 milioni di anni luce, che ha aperto pagine nuove e sempre affascinanti per conoscere l’universo che ci circonda.  Gianni Marconi e Violette Impellizzeri hanno risposto con puntualità e semplicità alle domande poste dagli studenti, che partecipano alla Settima edizione scienza ad Alcamo dal titolo “Viaggiare ConScienza”. A portare il saluto della città di Alcamo ai due scienziati ed a insegnanti e studenti, presenti al cinema Esperia è stato il sindaco Domenico Surdi. L’osservatorio internazionale Alma si trova in Cile a 3 mila metri di altezza dove studiano scienziati da tutte le parti del mondo.  Su una montagna a 5 mila metri sono installate una sessantina di antenne che cercano di captare segnali dell’universo e spesso per intercettarne qualcuno in un infinitesimo di secondo sono necessari anni di osservazione, come è stato sottolineato nell’incontro di ieri. La scelta del sito a quota 5 mila metri nel deserto di Atacama in Cile non è stata certo casuale. Infatti è il luogo più secco del mondo, dove non si registrano perturbazioni e quindi l’atmosfera estremamente rarefatta permette osservazioni nitidissime.  Violette Impellizzeri e Gianni Marconi con i loro “racconti” hanno catturato l’attenzione dei presenti, che a loro due hanno tributato diversi applausi. All’iniziativa della settimana della scienza, che da oggi e fino a domenica, si è spostata per varie iniziative alla Cittadella dei giovani, partecipano le scuole Ferro, Allmayer, Mattarela-Dolci, Maria Montessori,  Giovanni XXII-Cosentino, Orso Maria Corbino di Partinico, e Pirandello di Mazara. Partecipano anche le associazioni Laurus, FareAmbiente di Alcamo e slow food di Trapani. Le manifestazioni  sono organizzate dalla sezione di Alcamo dell’Associazione per l’insegnamento della fisica.