Alcamo, sclerosi multipla. Festeggia sei anni l’associazione

Tutti insieme appassionatamente per festeggiare i sei anni di attività dell’associazione sclerosi multipla “Sacro Cuore”. Tutti insieme: Istituzioni, rappresentate da Tommaso Ricciardi, prefetto di Trapani, dal sindaco e dal suo vice di Castellammare, dai presidenti dei club service di Alcamo: Rotary, Lions, Kiwanis e Accademia della cucina, da Aroldo Rizzo, direttore sanitario ospedali riuniti Villa Sofia e Cervello di Palermo, fra Antonio Bono, padre spirituale dell’associazione, presieduta da Luca Scalisi. Non hanno voluto mancare all’appuntamento Maura Ianni, psicologa che insegna all’università Tor Vergata di Roma, già presidente dell’associazione Genius Loci, con sede in Abruzzo, gemellata con la Sacro Cuore, che si occupa di assistenza agli ammalati di sclerosi multipla. La dottoressa Ianni cura anche una rubrica di psicologia sul “Resto del Carlino”. Presente Maurizio Catinari, anche lui di Roma, odontoiatra con importanti scoperte nelle cure dentarie. La serata si è aperta con il concerto dal titolo “Il soffio”, con orchestra diretta da Biagio De Luca. Quaranta musicisti più un coro formato da dieci giovani hanno tenuto un applauditissimo concerto. Il gruppo fa parte del liceo musicale “Allmayer” di Alcamo. Durante la serata Luca Scalisi ha illustrato i futuri programmi dell’associazione che si compone oggi di una sessantina di soci. Dieci sono stati ammessi nella cerimonia di sabato scorso. Un programma per il 2020 vasto e articolato che vedrà protagonisti soprattutto i 40 assistiti dell’associazione, che saranno in prima fila nelle varie attività ludiche-ricreative e che saranno seguiti durante il percorso delle cure. Tra i prossimi impegni un viaggio a Lourdes.