Alcamo, riti religiosi contro la festa pagana di Halloween

0
1002

“Non si tratta di una contro manifestazione, ma della riscoperta e salvaguardia delle nostre tradizioni”. La dichiarazione è del giovane e dinamico parroco don Salvatore Grignano delle chiese di San Francesco di Paola e Cappuccini-Sant’Anna.  Le iniziative sono state programmate per la sera del 31 ottobre prossimo vigilia della Festa di tutti i santi. E da diversi anni in Italia ha preso campo la festa pagana dedicata ad Halloween di importazione americana.  Da anni si registrano tantissime prese di posizione contro Halloween, sostenendo  che è una festa “per zucche vuote”. Dolcetto o scherzetto il gioco fatto da tanti ragazzi che indossano costumi e maschere di cattivissimo gusto.  Più che una festa è una faccenda di marketing. Un’occasione per fumare qualche spinello o ingurgitare cascate di alcolici come purtroppo fanno tantissimi giovanissimi prendendo spunto da queste feste o frequentando la movida selvaggia. Purtroppo tanti ragazzi festeggiano Halloween in costumi da vampiri, streghe, lupi mannari e tanto altro.  Una festa che non fa parte della cultura italiana. Don Salvatore Grignano la sera del 31 ottobre ha messo in atto una serie di iniziative. Si inizia alle 18 con la celebrazione della Santa messa nella chiesa dei Cappuccini con la partecipazione dei ragazzi della catechesi e del gruppi parrocchiali di Sant’Anna e San Francesco di Paola. Poi la sfilata per le strade delle due parrocchie dove ognuno porterà ben in vista l’immagine del  Santo al quale i genitori hanno dato il suo nome. Le cerimonie si concluderanno nella chiesa di San Francesco di Paola con momenti di preghiera: la vite e i tralci. Intanto sono iniziate  le grandi pulizie delle tombe e chiese cimiteriali da parte delle persone che hanno congiunti sepolti nei tre cimiteri di Alcamo.