Alcamo-Rimboschimento monte Bonifato, domani nuova iniziativa

0
217

Continua il lavoro del liceo “Fazio Allmayer” di Alcamo su fronte del risanamento ambientale di Monte Bonifato ad Alcamo e di sensibilizzazione. Domani, sabato 21 novembre, alla Funtanazza una nuova tappa con il progetto “Foresta dei diritti” che vedrà la scuola accanto ad un partner importante come la catena Leroy Merlin e l’appoggio illustre di don Gino Rigoldi, fondatore a Milano di una comunità che assiste i ragazzi del carcere minorile e molto impegnato a livello sociale. Sarà presentato un libro ma soprattutto si torneranno a piantumare altri alberi nell’area che venne distrutta dal terribile incendio del 2012 sul Monte Bonifato, in parte rimboschita proprio dalla scuola negli anni successivi con un originario progetto dal titolo “Mille alberi per Monte Bonifato” e nuovamente quasi del tutto incenerita nell’ottobre del 2014 da un nuovo rogo. Proprio in continuità all’originario progetto si sta dando vita a quest’altro che verrà presentato alla Funtanazza. L’iniziativa prende le mosse dalla firma del protocollo, avvenuta mesi, tra Pefc Italia, Leroy Merlin e i rappresentanti del liceo alcamese con l’obiettivo di dare nuova vita la riserva naturale “Bosco d’Alcamo”.
Con quest’altro progetto al fianco di Leroy Merlin il liceo “Allmayer” darà vita ad un’altra iniziativa parallela: ogni nuovo albero che verrà piantumato sarà intestato ad un rappresentante dei diritti, sia esso del mondo della natura, della politica, dell’educazione, dello sport e soprattutto della legalità. Per ogni fornitore che firmerà il nuovo “Codice di Condotta sociale”, con cui l’impresa sottoscrittrice garantisce il rispetto di principi e norme volontari per un comportamento responsabile conforme alle leggi applicabili, la Leroy Merlin finanzierà l’impianto di un albero