Alcamo-Rifiuti, come ridurre la tassa: vademecum del Comune

0
408

Il Comune di Alcamo emana le direttive per potere accedere allo sconto sulla bolletta dei rifiuti, contemplato nelle scorse settimana e già in vigore dallo scorso 1 aprile. Lo sconto sarà riconosciuto, lo ricordiamo, a chi conferirà rifiuti non indifferenziati, quindi vetro, metalli, plastica e organico, esclusivamente al centro comunale di raccolta di contrada Vallone Monaco. Anzitutto i cittadini intestatari della tassa rifiuti, al fine di fruire delle agevolazioni, devono fare richiesta scritta entro il 31 gennaio 2016 presso l’ufficio tributi del Comune di Alcamo (Palazzo di Vetro) presentando la relativa documentazione alle pesate dei rifiuti. Poi dovranno sottoscrivere presso il Centro di raccolta di Alcamo una dichiarazione con la quale si indica il proprio nucleo familiare e che si sta conferendo in nome e per conto dell’intestatario della tassa rifiuti. La riduzione opera di regola mediante compensazione alla prima scadenza. Per fruire della riduzione, l’utente deve raggiungere i seguenti punteggi: punteggio minimo 17 corrispondente alla riduzione della parte variabile del tributo pari a 50 euro; punteggio medio di 33 corrispondente alla riduzione di 75 euro della parte variabile del tributo; punteggio massimo di 51 corrispondente alla riduzione di 100 euro della parte variabile del tributo. I rifiuti che danno diritto alla riduzione sono: imballaggi carta, carta e cartone, imballaggi in plastica e vetro, ingombranti, pneumatici, sfalci e potature. Non saranno conteggiati la carta e il cartone bagnati, inoltre il cartone dovrà essere conferito piegato per effettuare la pesatura. La somma che l’amministrazione mette a disposizione per l’iniziativa è di 80 mila euro che verrà distribuita agli utenti sulla base della graduatoria redatta dagli uffici del Comune, tenuto conto dei punteggi conseguiti (dai più alti ai più bassi) fino ad esaurimento delle somme messe a disposizione dell’amministrazione comunale; la graduatoria verrà formulata sulla base dei dati acquisiti delle pesature, date di conferimento e dati anagrafici. I nominativi dei cittadini che parteciperanno all’iniziativa (anche se non destinatari di riduzione) verranno pubblicati sul sito istituzionale dell’ente. In caso di punteggi a pari merito nella graduatoria dei cittadini, verrà data priorità alla maggiore anzianità di iscrizione nel ruolo della tassa rifiuti ed in subordine alla maggiore anzianità di residenza. La riduzione può cumularsi fino ad un massimo del 70 per cento della quota variabile della tariffa di riferimento.