Alcamo, Ricupati responsabile dell’Anticorruzione del Comune

ALCAMO – Il segretario generale Cristofaro Ricupati è il nuovo responsabile Anticorruzione al municipio di Alcamo. Così ha deciso il sindaco Sebastiano Bonventre il quale ha emanato una determina per suggellare la nuova nomina. Prende il posto del dirigente del Settore Finanziario del Comune stesso, Sebastiano Luppino, il quale si è dimesso dall’incarico per i personali “gravosi impegni professionali” nell’attività dirigenziale. La decisione del primo cittadino scaturisce a seguito della recente assoluzione di Ricupati nell’ambito di un’indagine che nel 2013 aveva indotto il sindaco per ragioni di opportunità a dirottare questo incarico a Luppino. Da oggi quindi Ricupati è il nuovo Responsabile della Prevenzione della Corruzione, con tanto di notifica alla prefettura di Trapani. Ricupati è stato assolto in appello recentemente con la formula “il fatto non sussiste”. Insieme a lui l’allora sindaco di Alcamo Giacomo che dovevano rispondere dell’accusa di abuso d’ufficio. E’ stata ribaltata in secondo grado la prima sentenza che invece aveva riconosciuto i due imputati colpevoli. Secondo l’accusa durante la sindacatura di Scala sarebbero stati assunti dei consulenti esterni, con notevole spesa quindi a carico del bilancio comunale, pur potendo contare di professionalità interne alla pianta organica dell’ente municipale. In primo grado Scala venne condannato ad un anno e due mesi di reclusione mentre Ricupati ad un anno. I giudici della Corte di Appello hanno ribaltato quella sentenza sostenendo che non si configura alcun reato. Ricupati, che ancora oggi ricopre il ruolo di segretario generale al Comune di Alcamo, è stato al centro di polemiche infuocate. Infatti alcune forze politiche, ed in particolare il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars, ha chiesto più volte al sindaco Sebastiano Bonventre di sollevare dall’incarico il dirigente perché incompatibile in base ad una nuova normativa. Il primo cittadino ha sempre ribadito di avere richiesto il parere al ministero dell’Interno e di non avere mai avuto una risposta chiara. Recentemente l’assessorato regionale agli Enti locali aveva invece sostenuto che Ricupati andava rimosso. Ovviamente questa sentenza ribalta tutto. Lo stesso segretario generale si è sempre detto “tranquillo e fiducioso”. A confermare dell’assoluta stima che nutre nella sua persona il primo cittadino è arrivata questa nomina. Sempre Bonventre aveva fatto quadrato attorno al suo dirigente, considerandola persona altamente professionale e di grande preparazione. Ha sempre espresso fiducia nei suoi confronti tanto da non tentennare neanche per un attimo dall’idea di conferma come segretario generale dell’ente.