Alcamo, riaperti termini sull’Enoteca regionale della Sicilia Occidentale

Sono stati riaperti i termini per partecipare  all’atto costitutivo che riguarda l’Enoteca regionale della Sicilia Occidentale in scadenza il prossimo 2 dicembre. Grazie alla legge regionale del 2 agosto 2002  è stata istituita l’Enoteca regionale della Sicilia, con due sedi, una presso il Castello dei Conti di Modica di Alcamo  per quanto riguarda la Sicilia Occidentale e presso il comune di Castiglione di Sicilia, per la Sicilia Orientale. All’enoteca regionale della parte occidentale dell’isola, possono aderire le imprese di produzione e di imbottigliamento dei vini e prodotti agroalimentari e le organizzazioni di produttori vitivinicoli riconosciute che commercializzano il prodotto dei loro associati.“Un’opportunità che le aziende del settore vitivinicolo non dovrebbero farsi scappare”.  Così il deputato M5S alla Camera, Antonio Lombardo, invita le imprese produttrici che operano nel campo della vitivinicoltura e delle produzioni enogastronomiche regionalI a partecipare all’atto costitutivo dell’Associazione denominata Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale, per cui i termini di partecipazione sono stati prolungati dal comune di Alcamo al 2 dicembre prossimo. “Il settore vitivinicolo in Sicilia occidentale – afferma il parlamentare –  sta attraversando un periodo molto complicato e difficile, iniziative come queste possono rappresentare un’opportunità di sviluppo che le aziende locali dovrebbero cogliere al volo”L’elenco completo dei possibili candidati e l’avviso completo è pubblicato nel sito del Comune di Alcamo al seguente. La prima riunione di tutti i soggetti che avranno manifestato interesse è programmata per il 3 dicembre alle ore 17.00 presso auditorium Collegio dei Gesuiti, Piazza Ciullo, Alcamo.