Alcamo-Rassegna della prosa, cerimonia di premiazione

Cerimonia di premiazione domani sera, inizio alle 18 per le compagnie che hanno preso parte alla Nona rassegna del teatro amatoriale, promossa dalla operativa piccolo teatro di Alcamo. Quattro sono state le compagnie che si sono cimentate sul palco del teatro Cielo, provenienti da Santa Teresa di Riva e domani da questa città arriveranno 23 persone per trascorrere una giornata in città e potere fare giri turistici per ammirare le opere delle quali Alcamo è ricca. Leonforte, Palermo e Villagrazia di Carini le altre città di provenienza le cui compagnie hanno saputo mettere in scena opere recitate con professionalità. La premiazione di domani sera sarà intervallata dal cabaret della compagnia “Lasciate libero lo scarrozzo” di Palermo. Un cartellone di tutto rispetto quello della stagione 2017/2018 della cooperativa Piccolo teatro. Da quello dialettale a quello prodotto dalla stessa coop a quello professionistico. E ieri sera è stata rappresentata l’opera “Il bacio” dell’attore, regista e drammaturgo Ger Thijs. Un testo intriso di umanità che emerge dal casuale incontro tra un uomo e una donna. Una grande interpretazione di Francesco Branchetti con accanto una brava Barbara De Rossi. Nel dialogo tra  due emergono tanti problemi che fanno parte della quotidianità di miliardi di persone e per tale motivo il loro messaggio diventa universale. La tutela dell’ambiente. I rapporti familiari tra moglie, marito e figlia per Barbara De Rossi. Quest’ultima precipita nel vortice del dramma per la probabile scoperta di una grave malattia che rende il futuro un interrogativo. E l’interprete Francesco Branchetti nelle vesti di attore drammatico mancato costretto per sopravvivere a travestirsi da orso per trastullare i bambini di un albergo. Una magica esplorazione dei sentimenti e del cuore umano emerge dai dialoghi tra i due attori nel mistero di un incontro casuale. Dopo le commedie e il cabaret nel piano della programmazione del Piccolo teatro la scelta intelligente di inserire un opera impegnata. Perché ricordiamo che il teatro non è solo un momento di evasione fatta di gag, doppi sensi e altro che possono scatenare la risata ma è anche un momento di riflessione sui reali problemi della vita. Ricordiamo che già i Greci ci hanno tramandato tantissime commedie e tragedie che dopo oltre 2600 anni trattano temi che sono di attualità, come l’opera “Il bacio” ben rappresentata ieri sera. Tornato alla cerimonia di premiazione di domani sera saranno presenti: Carmelo Pace, presidente nazionale della Fita “Federazione Italiana Tetro Amatoriale”, Antonella Messina, presidente regionale, e naturalmente Franco Regina, deus ex machina del Piccolo teatro che è anche presidente provinciale