Alcamo-Differenziata schizza al 61%, funziona il nuovo calendario di raccolta

0
393

Sembra decisamente funzionare il nuovo assetto del servizio di raccolta differenziata porta a porta ad Alcamo. Secondo gli ultimi dati resi noti dal Comune dal giugno scorso al mese di febbraio appena trascorso la quota del rifiuto differenziato è aumentata di quasi l’11 per cento. Si è passati dal 50,26 di giugno al 51,99 di dicembre 2016, poi l’impennata a febbraio con la differenziata che ha raggiunto addirittura il 60,99 per cento, con un +9 per cento soltanto nell’ultimo mese. Appare evidente che ad influire possa essere stato proprio il nuovo assetto del servizio di raccolta porta a porta che è stato stabilito dallo scorso 30 gennaio, quindi poco più di un mese fa. La novità sostanziale è stato il taglio di un turno di raccolta settimanale di rifiuto indifferenziato: non si raccoglie infatti più il giovedì l’Rsu, mentre sono rimasti sempre il martedì ed il sabato. L’obiettivo dell’amministrazione era quello di spingere la cittadinanza a differenziare con maggiore attenzione per evitare che potesse accumularsi troppo rifiuto solido urbano in casa dal martedì al sabato. Mossa evidentemente azzeccata se oggi il dato della differenziata è salito al 60,99 per cento. Un risultato anche un pò a sorpresa se si considera che non si era partiti con il piede giusto. Infatti prima della partenza del nuovo servizio non era stato distribuito il calendario e in tanti neanche sapevano del turno saltato di ritiro del  giovedì. Come ammesso dallo stesso assessore all’Ambiente all’incirca il 30 per cento delle utenze domestiche mise comunque fuori il sacchetto, creando non pochi disagi. Nonostante ciò evidentemente la novità è stata subito metabolizzata dalla cittadinanza che ha quindi raggiunto questo notevole balzo in avanti nella quota di rifiuto differenziato conferito. “Il risultato migliore – affermano il sindaco Domenico Surdi e l’assessore all’Ambiente Roberto Russo – è stato registrato per quanto riguarda l’organico, nonostante ci siano spesso contaminazioni dovute al non corretto uso di sacchetti i quali, è opportuno ricordare, devono essere biodegradabili e compostabili. Un grazie va ai cittadini per la collaborazione volta ad un condiviso rispetto dell’ambiente e agli operatori di Energetikambiente che svolgono il proprio lavoro con scrupolo e professionalità”. Con l’ingresso delle nuove modalità di raccolta dei rifiuti altre novità sono state introdotte per quanto riguarda invece le utenze non domestiche, quindi attività commerciali, imprenditoriali e ristorative. Ora si effettua il ritiro dei rifiuti anche la domenica, giorno in cui si possono conferire anche organico, indifferenziato e vetro; negli altri giorni è possibile anzitutto farsi ritirare l’organico tutta la settimana, l’indifferenziato invece oltre alla domenica viene ritirato il martedì e sabato. Invece da appena qualche giorno è stato introdotto il divieto di utilizzo dei sacchi neri.