Alcamo-Quel bando per i contributi che sa di beffa

0
371

 

C’è un bando del Comune di Alcamo che ha tutto il sapore di una beffa.  Il bando invita le associazioni culturali a presentare domande entro il prossimo 15 marzo per essere inseriti nella graduatoria per ottenere contributi. Nell’anno appena trascorso il Comune di Alcamo, per varie vicissitudini  legate alle casse in rosso,  non è stato in grado di scucire una lira per venire incontro alle esigenze delle tante realtà culturali esistenti ad Alcamo dove c’è grande vivacità grazie a tantissime iniziative. Qualche contributo comunque è stato erogato grazie al finanziamento, circa 55 mila euro la somma incassata dal Comune di Alcamo, per i disagi provocati al turismo durante la guerra contro la Libia di Gheddafi, dove una delle principali basi aeree operative è stata quella di Birgi. Sappiano come è andata la divisione dei 55 mila euro. Un obolo, 5 mila euro alla Cooperativa piccolo teatro che opera tutto l’anno. Appena diecimila euro per il torneo internazionale di calcio giovanile Costa Gaia che porta ad Alcamo un migliaio di persone e squadre anche dall’estero come il Torpedo Mosca, che proprio l’altro ieri ha inviato una lettera di ringraziamento a tutta la città. Senza dimenticare l’Associazione amici della musica e altre belle realtà. Insomma ci sono associazioni che coniugano sport, cultura e turismo penalizzate  spesso da scelte discutibili da parte del Comune di manica larga, nello scordo dicembre,  per due serate di musica in piazza. Ma in quest’ultimo caso con quali ritorni per l’economia locale? Nella distribuzione di quelle poche risorse disponibili per l’anno in corso il Comune dovrebbe valutare bene a chi assegnarle. Deve prevalere la meritocrazia.  E se nel 2016 disporrà di fondi per le associazioni culturali e non quali saranno i metodi di scelta? Lo specifiche e agisca con trasparenza.  Intanto per fortuna il privato si organizza, ed è questa una delle strade principali da perseguire per stare così lontani dal Palazzo e affrancarsi dai burocrati e politici, e sta varando un cartellone per il Carnevale 2016 con i fiocchi.