Alcamo: pulizia spiagge, arrivano gli extracomunitari

Nuove braccia si aggiungono alla pulizia giornaliera delle spiagge di Alcamo marina. Da questa mattina si sono messi al lavoro anche cittadini eritrei provenienti dallo Sprar, il centro di accoglienza per extracomunitari. Con secchi, guanti e rastrelli in mano si sono messi al lavoro per ripulire l’arenile e rimpinguare l’esigua schiera di lavoratori del Comune addetti al servizio in questo momento. Restano infatti appena 7 quelli provenienti dal bacino degli Asu e della categoria A che si sono detti disponibili ad effettuare la pulizia del litorale su richiesta del Comune dopo avere deciso l’internalizzazione del servizio. Possibile che nei prossimi giorni altri lavoratori ancora potranno rimpolpare questa squadra di operai ma ancora tutto è in itinere in quanto si sta procedendo al completamento della revisione di tutte le visite mediche per testare la loro idoneità. A questi lavoratori si aggiungono le 8 unità in pianta stabile, che fanno parte della squadra del Settore Ambiente, a cui è affidata la pulizia di sottopassi, dune, spiazzi e adesso anche svuotamento dei cestini. A mettersi al lavoro in prima persona anche il vicesindaco e assessore all’Ambiente Salvatore Cusumano che garantisce sulla qualità del servizio di pulizia dell’arenile: “Seppur con qualche difficoltà per via dell’esiguo personale – afferma – posso assicurare che garantiamo una pulizia ottimale delle spiagge”. Non la pensano così i bagnanti che fruiscono della spiaggia: ieri mattina sono state segnalate situazioni di degrado nelle zone di contrada Magazzinazzi e Battigia. Insomma i malcontenti restano. L’assessore Cusumano però chiarisce: “La pulizia effettuata dalle nostre squadre con l’attrezzatura e i mezzi a disposizione – sottolinea – è bastevole per garantire la pulizia della spiaggia. Io invito tutti gli alcamesi alle 9,30 ad andare sull’arenile e troveranno tutto pulito. Se poi, successivamente al nostro arrivo, si verificano situazioni di degrado a causa di rai incivili di chi abbandona rifiuti allora questa è un’altra storia”. Sotto questo aspetto lo stesso Cusumano annuncia che oggi ci sarà un vertice al Comune alla presenza anche del comandante dei vigili urbani, Giuseppe Fazio, per attivare un rafforzamento dei controlli lungo le spiagge. “Non è più tollerabile – aggiunge il vicesindaco – assistere a queste scene indecorose che infangano l’immagine della nostra splendida costa”. Riguardo al possibile impinguamento della squadra di operai non vi è alcuna certezza: “Aspettiamo il completamento della revisione medica per tutti i dipendenti delle categoria A e Asu – dice – e dopodiché avremo un’idea più chiara. Al momento non ci sono numeri certi”. L’internalizzazione di questi servizi di pulizia spiagge, spiazzi, dune e svuotamento cestini porterà il Comune ad un risparmio di circa 160 mila euro. Il problema è che però nessuno sembra abbia voglia di scendere in strada a lavorare. Evidentemente gli uffici, le poltrone e le scrivanie restano sempre i preferiti.

 

When purchasing inventory and d for your store
burberry schal Stay In Vogue With Designer Handbags Purses

The brainchild of Guccione
louis vuitton purses
Jobs Related to Fashion Marketing