Alcamo: pulizia Alcamo marina, solo 7 operai

0
312

ALCAMO – In 45 dovranno recarsi a pulire le spiagge di Alcamo marina: ad oggi però di idonei ce ne sono solamente 7. E’ impietosa la realtà che gravita attorno alle difficoltà del Comune di internalizzare il servizio di pulizia delle spiagge. L’“arruolamento” dei lavoratori, che siano di categoria A o Asu, va molto a rilento nonostante già da quattro giorni sia iniziato da parte del Comune una complessiva revisione dello stato di salute di tutti gli impiegati dell’ente. Il medico competente per conto del Comune, Rosario Drago, sta procedendo alla visite che si completeranno nella giornata di oggi: sino a questo momento ci sarebbero tra le 10 e le 15 posizioni dubbie rispetto alla certificazione medica. Sarà infatti da chiarire quali e se vi sono le limitazioni ad effettuare lavori in strada, come la pulizia delle spiagge o delle aree a verde pubbliche “per loro – afferma il segretario generale del Comune di Alcamo, Cristoforo Ricupati – sarà fatta un’ulteriore analisi della situazione. Io devo attenermi alle disposizioni del medico”. Una risposta anche a chi ha accusato la dirigenza del Comune di avere fatto delle presunte distinzioni nel reclutare lavoratori, puntando il dito su possibile pressioni fatte soltanto nei confronti degli Asu che per questo tipo di mansioni sarebbero preferiti ai dipendenti di categoria A. I consiglieri comunali avrebbero fatto palesare presunte discriminazioni e tentativi dell’amministrazione di proteggere la categoria A, considerandola “privilegiata”. A sua volta però il segretario generale si difende: “Le scelte devono anche essere fatte secondo un criterio di oculatezza – precisa Ricupati -. Non si possono spostare lavoratori, a qualsiasi categoria essi appartengono, non rispettando il criterio della funzionalità dei servizi. Se ad esempio ci sono lavoratori che garantiscono un servizio efficiente, come l’apertura del parcheggio interrato nei pressi di piazza Bagolino, non posso certamente spostarli altrove”. Una risposta quindi alle polemiche che si sono innescate nei giorni scorsi in consiglio comunale con gli esponenti del civico consesso ad additare le disposizioni di servizio dei dirigenti del Comune per l’invio di personale ad effettuare i servizi di pulizia esterni. Intanto i pochi operai a disposizione non permettono una pulizia ottimale di tutta la costa alcamese dove ancora vengono segnalate situazioni di degrado e sporcizia. Il vicesindaco e assessore all’Ambiente, Salvatore Cusumano, assicura che si sta lavorando per la pulizia del litorale ma chiede anche la collaborazione dei cittadini che si sono rivelati spesso incivili. Nel contempo il Comune ha effettuato la procedura per l’acquisto di indumenti ed accessori antinfortunistici per il personale che verrà destinato alla pulizia della spiaggia. Spesa complessiva quasi 6 mila euro.

 

produces live your life music and cutting edge costumes altogether december 5th along with 4 pm hour
woolrich sale 14 And 18 Carat Gold Jewellery

topmost 10 american native indians fashion posts
wandtattooThanksgiving Fashion Jewellery for Lovely Ladies