Alcamo-Presentato il libro Sauro 100. La storia di un eroe e l’amore per il mare

Una voce rotta dall’emozione durante il racconto-testimonianza della vita di un eroe della Prima guerra mondiale: Nazario Sauro, un ufficiale della Marina assassinato dagli Austro-Ungarici durante la prima guerra mondiale. Nazario, pur essendo nato a Capodistria, portò avanti  con orgoglio e amore la sua italianità. Accusato di alto tradimento venne ucciso a Pola e mentre saliva al patibolo gridò: “Viva l’Italia”, “Via la libertà”. Il racconto testimonianza è del nipote: ammiraglio Romano Sauro che con una vecchia barca a vela, uno sloop di 9 metri del 1983 dal nome “Galiola III”, ha varato il progetto “Sauro 100. Un viaggio in barca a vela per 100 porti per 100 anni di storia”. Il libro è stato presentato ieri pomeriggio ad Alcamo durante un incontro promosso da Kiwanis club di Alcamo, presieduto da Enzo Coppola e da Giuseppe Stabile, presidente della Lega navale di Castellammare. Romano Sauro ha già toccato 51 porti italiani e stamane è attraccato al molo di Trapani. Se la figura del nonno Nazario Sauro è sempre in primo piano per far conoscere un eroe della Grande Guerra, il nipote Romano con questo tour, lungo due anni, intende anche trasmettere ai giovani l’amore per il mare. Ha recuperato storie, racconti e luoghi della memoria che si inquadrano con lo spirito di mantenere sempre ferma l’attenzione sull’Unità d’Italia, che oggi squallidi populismi vogliono minare le basi dell’unità nazionale, e  sul processo di costruzione degli Stati federati d’Europa. E Romano Sauro, che già ha incontrato oltre 15 mila giovani studenti ha manifestato la sua soddisfazione per l’interesse dimostrato verso eventi bellici e non che caratterizzano la nostra storia e il grande intesse verso il mare.  Romano Sauro ieri ad Alcamo ha incontrato studenti della Montessori-Mirabella. Va sottolineato che i diritti d’autore del libro vengono devoluti all’associazione “Peter Pan”, che offre gratuitamente a Roma, accoglienza e servizi alle famiglie dei bambini e adolescenti  malati di cancro, provenienti da tutta Italia e da varie parti del mondo. La barca salpata stamane dal porto di Castellammare toccherà almeno altri sessanta moli. Buon viaggio ammiraglio Sauro.