Alcamo: portone in fiamme, rumena si lancia dal primo piano

Vede il portoncino al piano terra dell’edificio in cui abita andare a fuoco, si spaventa e dal balcone del primo piano si lancia nel vuoto. E’ successo nel cuore del centro storico di Alcamo, in via Melodia, traversa che sbocca sulla principale via Vittorio Veneto. Un brutto episodio di cronaca ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Solo la casualità ha voluto che il volo di circa 5-6 metri non si potesse rivelare fatale: nella caduta rovinosa sull’asfalto si è procurata alla fine soltanto la frattura ad un piede. Brutta disavventura per una rumena, rimasta vittima di un attentato intimidatorio che l’ha spinta, in un momento di letterale panico, a compiere un gesto che poteva costarle la vita. L’episodio è avvenuto all’alba di domenica, anche se è venuto alla luce soltanto oggi. La donna abita al primo piano di una piccola palazzina di via Melodia. Qualcuno intorno alle cinque del mattino ha cosparso di liquido infiammabile il portoncino al piano terra dell’edificio. La rumena, che abita al primo piano, si è accorta di quanto stava accadendo. In quel momento era in casa con la nipote di 12 anni che di tanto in tanto viene ospitata. La vista di quelle fiamme hanno mandato in tilt la donna che, presa dal panico, ha deciso di lanciarsi dal primo piano dell’abitazione. Essendo una vecchia palazzina del centro storico, oltretutto, il primo piano dista dall’asfalto all’incirca tra i 5 ed i 6 metri. Il volo è stato quindi notevole. La rumena è caduta poggiando i piedi sull’asfalto, ma finendo per fratturarsene uno. Immediato sul posto l’intervento dei vigili del fuoco del locale distaccamento, della polizia e di un’ambulanza che ha trasportato la donna all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. L’arrivo tempestivo dei pompieri ha evitato che le fiamme potessero provocare danni, essendo state spente praticamente subito. E’ rimasta solo qualche bruciacchiatura alle basole in marmo e a una piccola parte del portoncino d’ingresso in legno. Del caso si sta occupando il locale commissariato di polizia che al momento non esclude alcuna pista. Pare comunque che l’ipotesi più accreditata sia quella dell’intimidazione rivolta propria alla rumena e porterebbe alla pista passionale. La donna infatti era reduce da una relazione sentimentale che si è recentemente chiusa in modo burrascoso. Al vaglio però ci sono anche diverse altre ipotesi che i poliziotti mantengono nel più stretto riserbo. Siamo in presenza dell’ennesimo attentato con il fuoco che si verifica ad Alcamo: oramai quest’ultimo caso testimonia il fatto che certe intimidazioni non sono più soltanto ascrivibili alla criminalità organizzata ma che sempre più spesso sono frutto delle ritorsioni che maturano nell’ambito della vita privata.

They don’t like to put on lots on stuff on them
woolrich jassen Kanye West for Louis Vuitton Shoes

For each plate
woolrich outletCurrent Fashion Trend of Eyeglasses