Alcamo-Piccolo teatro, fatto il cartellone degli spettacoli

0
617

Tutto è pronto per la 35esima rassegna della prosa e dello spettacolo, così come per la Nona rassegna del teatro amatoriale. Il programma sarà presentato dalla Cooperativa piccolo teatro di Alcamo alle ore 16,30 di sabato prossimo, 14 ottobre, al Castello dei conti di Modica. Il sipario si alzerà per la prima il 19 novembre con la Baronessa di Carini, inserita nel teatro amatoriale che comprende 9 spettacoli con conclusione il 4 marzo con la premiazione e una serata all’insegna del cabaret. Grande lavoro, ma per tutto l’anno ci sono poche soste, per i soci della Cooperativa e in prima persona Franco Regina, deus ex machina della storico Piccolo teatro con sede nella via Tenente Lucchese. Un grande lavoro di incastro per far coincidere la presenza ad Alcamo di compagnie a livello nazionale. Per la rassegna del teatro amatoriale il prezzo dell’abbonamento è di 42 euro, e 35 in galleria con sconti per anziani e studenti. Otto gli spettacoli della 35esima rassegna che vedrà sul palco del teatro Cielo attori e attrici conosciute  come Barbara De Rossi, Sebastiano Lo Monaco, Antonello Costa, Alessia Fabiani e tanti altri.  Si inizia il 24 novembre con Sebastiano Lo Monaco. Nell’ambito di questa rassegna sarà recuperato uno spettacolo. Abbonamenti in sala 120 euro, ridotto 90. In galleria 75, ridotto 60 euro. Per gli studenti in galleria 50 euro. Tanti i pacchetti per potere acquistare biglietti per un stagione teatrale che si annuncia molto bella. Intanto gli attori del Piccolo teatro hanno iniziato le prove, sotto la regia di Nato Stabile, per le proprie rappresentazioni e la Cooperativa esprime soddisfazione per la convocazione a Roma di Chiara Calandrino, che per una settimana, rappresentando la Sicilia, si è cimentata in varie interpretazioni e per la serata finale è stata l’attrice protagonista di una commedia di un autore greco. La Cooperativa, presieduta da Felice Ciacio, ha il grande merito di animare le serate invernali con eventi culturali che meritano il grande pubblico.