Alcamo, Pedemontana: via libera alle concessioni edilizie

0
382

Approvata dal Consiglio Comunale nella seduta di martedì scorso, la Presa d’atto delle direttive per la “fascia pedemontana”, che sblocca di fatto l’edilizia nella zona che ricade ai piedi del Monte Bonifato. Il blocco delle concessioni, dovuto in parte alle restrizioni urbanistiche derivanti dal piano regolatore generale del Comune dichiarato scaduto, in parte alla scadenza dei vincoli preordinati all’esproprio, così come il Piano Particolareggiato, ha di fatto fermato l’attività edilizia privata per la realizzazione di nuove abitazioni nella zona sud del centro abitato. Secondo una recente interrogazione del consigliere comunale Ignazio Caldarella sarebbe stato congelato un giro economico nel settore edilizio, tra riflessi diretti e indotto, di circa 20 milioni di euro. A seguito dello stop al rilascio delle concessioni in tale “Fascia”, regolamentata , “Prescrizioni Esecutive decadute”, il Dirigente del Settore Urbanistica Carlo Bertolino aveva emanato nei mesi scorsi una direttiva per l’istruttoria delle pratiche edilizie presentate, dando ordine ai tanti dubbi insorti e disposizioni per l’approvazione delle istanza. Si era così iniziato l’esame delle circa 60 pratiche ricadenti nella cosiddetta “fascia Pedemontana”. “L’intero ufficio – aveva precisato Coppola – ha dato ampia disponibilità a smaltire con urgenza tutte le pratiche ed ha già avviato la fase istruttoria”. Ma la situazione era, ovviamente, di stallo: 50 le pratiche istruite di cui 8 con parere favorevole già espresso, avviate al reparto amministrativo per la integrazione documentale e il rilascio delle concessioni. Per le restanti pratiche fu inviata una richiesta di integrazione di una relazione certificante la presenza delle opere di urbanizzazione, accompagnata da foto. Istanza anticipata da una telefonata ai tecnici per l’accelerazione dei tempi. “Ricevuta l’integrazione – aveva aggiunto Coppola – si provvederà, con somma urgenza, al completamento dell’istruttoria ed espressione di un parere favorevole per tutti quei casi che rispettano le direttive. Casi particolari saranno discussi congiuntamente per la ricerca di una soluzione e, laddove possibile, esitati favorevolmente”.

“Ciò ha consentito il rilascio di diverse concessione edilizie che, in un momento di profonda crisi, rappresentano una boccata di ossigeno per le attività artigianali e per l’economia locale” commenta adesso soddisfatto Coppola” La Giunta municipale aveva preso atto delle direttive con la delibera n° 84 del 27.03.2014; adesso arriva l’approvazione del civico consesso.

“Ancora una volta si ripete il copione di grande collaborazione e sinergia tra l’Ufficio Urbanistica, la Giunta, la Terza Commissione Consiliare e il Consiglio Comunale”, conclude l’assessore all’urbanistica.

For shirts and pants
hollister sale How to Determine how Much RAM is in Your Computer

Be sure to dry the shoes naturally
valentino shoesSpring Into 2011 With Blue Denim Bag Blues