Alcamo: padre Campo lascia la rubrica su Alpa Uno

0
366

Si chiude un’epoca, una pagina storica dell’emittenza televisiva del Golfo di Castellammare: padre Francesco Campo dopo ben 31 anni lascia la guida della rubrica “Leggiamo la Bibbia” in onda sulla nostra emittente oramai dal lontano 1984. A 80 anni il sacerdote di Calatafimi dice che non se la sente più di portare avanti un così gravoso compito, come quello per l’appunto di evangelizzare attraverso i mass media. Lo ha fatto per Alpa Uno con grande spirito di abnegazione per più di 6 lustri, alternando la parola di Dio ai problemi della vita di tutti i giorni, con lo spirito di chi ripone speranza e anche nelle difficoltà intravede sempre lo spiraglio per una via d’uscita grazie alla provvidenza. In questi 31 anni ecco quello che porta nel cuore.

Padre Campo dal 2008 è rettore di una casa di riposo a Calatafimi: dal 1958 al 1962 è stato viceparroco ad Alcamo, poi dal ’62 al 2008 ha retto le sorti della parrocchia Immacolata di Calatafimi. un lunghissimo percorso di fede che trae origine da un’infanzia per nulla facile, vissuta nella povertà che addirittura a tratti ricorda con nostalgia. La morte del padre nel secondo dopoguerra, l’assoluta miseria e la disperazione della madre che non sapeva cosa dare da mangiare ai propri figli. Fu una vicina di casa che fece avvicinare alla fede la mamma di padre Campo e che l’aiutò a superare quei momenti tragici. Nella sua lunga carriera televisiva, se così la si può definire, padre Campo di aneddoti da raccontare ne avrebbe decine e decine. Ne ricorda con affetto uno perché simboleggia la mission della sua evangelizzazione attraverso la scatola con tubo catodico. Proprio negli studi di Alpa Uno un giorno venne a trovarlo una donna che chiese di confessarsi con lui: la sua evangelizzazione televisiva aveva recuperato una pecorella smarrita, e questo era uno dei suoi compiti. La rubrica televisiva però non tramonta con l’addio del sacerdote di Calatafimi. A raccogliere questa pesante eredità un sacerdote originario di Trapani, con Antonio Peraino, che oggi è parroco alla parrocchia di San Silvestro a Calatafimi. Il format della sua trasmissione manterrà l’ossatura tradizionale.