Alcamo, nuova fatica per l’attore Benedetto Lo Monaco

0
70

ALCAMO – Torna sul grande schermo l’attore alcamese Benedetto Lo Monaco e c’è grande attesa per l’uscita del suo ultimo film da protagonista dal titolo “Angeli”, girato nell’entroterra siciliano e che tocca un importante tema a sfondo sociale. Sarà lui il protagonista della pellicola che sbarcherà anche al cinema Esperia di Alcamo i prossimi 25 e 26 febbraio con due spettacoli giornalieri. Per Lo Monaco si tratta dell’ennesima importante esperienza professionale e questa volta da protagonista assoluto. Lui impersonerà infatti il ruolo centrale del film, Giovanni Mandelli, il quale si ritroverà da un giorno all’altro con la vita totalmente rivoltata come un calzino. Infatti sarà costretto ad occuparsi 24 ore su 24 della nipotina in quanto il figlio e la nuora restano uccisi da un incidente causato da un ubriaco al volante. Il film si svilupperà facendo vedere diverse sfaccettature di una vicenda nata tragicamente.

La regia è affidata a Salvatore Bonaffini, colui il quale ha voluto fortemente Lo Monaco nelle vesti dell’attore protagonista di questa sua nuova fatica. I due si erano conosciuti sul set di un altro film di grande importante, “Pagate fratelli”, e da lì è nato questo amore artistico di Bonaffini per Lo Monaco. Sino ad oggi l’attore alcamese ha racimolato importantissime esperienze, mettendo in mostra le sue tante peculiarità: ha partecipato a film come “Baaria”, “Il divo” e “Il viaggio della vita”, oppure ad una serie tv come “I Cesaroni”. Ora arriva quest’ulteriore lavoro che lo ha visto calarsi nel personaggio perfettamente, convinto che gli angeli esistano davvero.

In tutto Lo Monaco conta all’incirca 25 film da protagonista e da comparsa. Fra poco uscirà tra l’latro un altro film che lo vede come protagonista, “le foglie dell’albero”, accanto al fratello di Julia Roberts, con debutto nelle sale americane. Proprio l’attore alcamese ha conquistato per questo suo lavoro il prestigioso premio “Troisi” per la sua perfomance. Per Lo Monaco tanti successi ma anche il rammarico che la sua città invece continua quasi a snobbarlo.