Alcamo: nasce il Sitr, Prg e cartografie da oggi on line

0
458

Basta alla infinite code negli sportelli del Comune per chiedere una semplice cartografia o per consultare dati e particelle catastali. Da oggi chiunque potrà consultare le mappe della città di Alcamo comodamente da casa con un semplice click dal proprio computer. Diventa infatti operativo il nodo Sitr al Comune, il sistema informativo territoriale regionale presentato questa mattina nella sala del Collegio dei Gesuiti. Un portale realizzato grazie all’Accordo di Programma nell’ambito della Misura 5.05 del complemento di Programmazione del POR Sicilia 2000/06, con l’obiettivo di formare in Sicilia una rete di Sistemi Informativi Territoriali. Per l’appunto oggi Alcamo è l’ultimo tassello completato per quanto concerne la provincia trapanese. Il nodo di Alcamo, basato sulla piattaforma del WebGis, consentirà alle amministrazioni pubbliche, agli uffici tecnici, ai professionisti ed ai semplici cittadini di consultare, on line, le banche dati relative al piano regolatore generale ed altri piani urbanistici, cartografie territoriali come la Igm, Ortofoto digitali a colori e altre informazioni riguardanti il territorio alcamese. Soprattutto tornerà utile a geometri, ingegneri, architetti e tecnici in genere che operano nel campo dell’urbanistica.

Oggi il Nodo Sitr di Alcamo risulta avanzato tanto da riscuotere apprezzamento anche in occasione di visite di collaudo ed ispezioni da parte degli organi regionali di controllo. Tutto ciò grazie al personale preposto negli uffici del Comune ed, in ultimo, anche all’apporto di un esperto Gis della Provincia Regionale di Trapani, oggi Libero Consorzio dei Comuni, con cui è stato stilato apposito accordo di collaborazione, che ha contribuito all’ottimizzazione del sistema. L’amministrazione comunale, consapevole dell’importanza strategica dell’innovazione tecnologica, promuove l’adozione di questo strumento informatico che, oltre a determinare un tangibile miglioramento dell’efficienza degli uffici, produce anche un avanzamento della qualità dei servizi offerti ai cittadini, tecnici e imprese presenti nel territorio. Non solo ai tecnici potrà tornare utile ma ad esempio anche alle forze dell’ordine spesso impegnate i attività anche investigative alla ricerca dei proprietari di immobili che dovevano necessariamente affidarsi direttamente agli uffici comunali, rallentando quindi le attività investigative. Tornerà molto utile anche in altre circostante: