Alcamo: movida selvaggia, incontro al liceo “Ferro”

0
320

La movida selvaggia è stata al centro di un’assemblea d’istituto convocata al liceo Scientifico “Ferro” di Alcamo. Gli studenti hanno chiesto l’intervento dell’amministrazione comunale per chiarire in che termini al momento si sta cercando di arginare il fenomeno in città che ha assunto proporzioni enormi, almeno sino ad un mese fa. Il recente rafforzamento dei controlli da parte di polizia e carabinieri sta in qualche modo riuscendo a tenere a freno una situazione che rischiava di degenerare specie nei fine settimane nel centro storico alcamese che pullula di locali e bar notturni. La recente emissione da parte del sindaco Sebastiano Bonventre di un’ordinanza, in cui si limitano orari di diffusione acustiche e somministrazione di alcolici, ha in qualche modo aiutato a contrastare massicciamente la crescita del fenomeno anche secondo gli studenti che la movida la vivono.

Ad essere presenti al confronto al liceo il sindaco Sebastiano Bonventre, l’assessore alla Cultura Selene Grimaudo e il presidente del consiglio Giuseppe Scibilia i quali hanno illustrato nei particolari l’ordinanza anti-movida selvaggia e soprattutto la collaborazione instaurata con le forze dell’ordine per far rispettare le nuove regole. Secondo i rappresentanti istituzionali è stato dato un importante contributo sotto questo aspetto nel migliorare la vivibilità del centro storico alcamese nei fine settimana: