Alcamo marina, spiaggia nudisti abusiva a Calatubo, le immagini sui social ed è bufera (VIDEO)

0
54

Un campo di nudisti abusivo ad Alcamo marina. La denuncia parte dalla pagina facebook “Alcamo marina” che ha anche pubblicato un video eloquente in cui si vedono diversi uomini nudi nei giorni scorsi a prendere il primo sole primaverile. Stiamo parlando dell’arenile più ad est della vasta costa alcamese lunga sette chilometri, la zona conosciuta meglio con il nome di “Calatubo”. In realtà un luogo di ritrovo per nudisti da tempo risaputo attraverso il chiacchiericcio da bar ma che adesso viene portato ufficialmente alla ribalta attraverso il noto social network scatenando il solito fuoco delle polemiche tra chi è a favore e chi contro, chi invece rimane indifferente. Nel video si vedono chiaramente anche delle persone che invece sono a passeggiare in riva al mare e che evidentemente non si aspettavano di vedere questo “spettacolo”. “E’ risaputo che da molti anni, la zona più a est della spiaggia di Alcamo Marina, vicino il confine con Balestrate, – scrive la pagina Alcamo marina – è frequentata da gruppi di persone che, in maniera del tutto arbitraria, decidono di spogliarsi integralmente. I frequentatori sono soprattutto uomini, la pratica del nudismo avviene in luogo pubblico e sotto gli occhi dei passanti, costretti, per ovvie ragioni, a fermarsi e tornare indietro”. Parole che hanno diviso, come spesso accade, il popolo degli internauti tra chi chiede di lasciare libertà e di non fare i finti moralisti, chi invece chiede il rispetto delle regole e il controllo delle autorità perchè magari famiglie con minori al seguito evitino di incappare in queste “scene scabrose”. Gli amministratori della pagina facebook mettono subito le mani avanti e anzitutto precisano di non voler portare alla ribalta questo episodio per ragioni moraliste o per discriminazioni sessuali: “Questo video non vuole accendere discussioni sulle tendenze o orientamenti sessuali dei frequentatori abituali del luogo in questione, – si legge nel post – ma piuttosto mostra situazioni imbarazzanti e indecorose che hanno ormai superato il limite della decenza. Visto che ad Alcamo Marina non risultano zone destinate ai nudisti o naturisti, considerato che tali situazioni possono sfociare nell’illecito di atti contrari alla pubblica decenza, o ancora peggio, di atti osceni in luogo pubblico, si chiede all’amministrazione del comune di Alcamo di porre maggiore attenzione a ciò che succede sul territorio”. Il comando di polizia municipale raccoglie la segnalazione ma al contempo evidenzia delle difficoltà logistiche per casi del genere: “Non eravamo a conoscenza di questa segnalazione attraverso i social network e solo ora lo apprendiamo – afferma il comandante dei caschi bianchi Giuseppe Fazio -. Verificheremo come poter intervenire perchè controlli di questo genere hanno le loro enormi difficoltà. Anzitutto perchè i bagnanti eventualmente hanno molte vie di fuga, anche via mare, e dunque un eventuale blitz deve essere organizzato in maniera certosina, non certo improvvisando. Valuteremo come poter intervenire”.

GUARDA IL VIDEO