Alcamo, M5S boccia proposta di bilancio

Il MoVimento 5 Stelle di Alcamo boccia senza appello la proposta di bilancio approvata dal commissario straordinario di Alcamo Giovanni Arnone e che adesso dovrà passare dal consiglio comunale. Questo il commento del Movimento:

“Tale proposta di bilancio rappresenta quanto di più ingiusto e scorretto poteva essere prodotto dagli uffici finanziari del Comune di Alcamo.

Nella modifica del regolamento I.U.C., appare scandaloso l’aumento della TASI sulla prima casa dal l’1,5 per mille al 2 per mille, annullando la TASI sulla seconda casa ed aumentando altresì l’IMU all’aliquota massima.

Perché compensare l’annullamento della TASI sulla seconda casa con l’aumento della TASI sulla prima casa? Nel comunicato la somma da coprire è di 400.000,00 euro.

Ricordiamo che circa due mesi fa veniva deliberata la costituzione del fondo risorse per le politiche di sviluppo delle risorse umane e della produttività, per un impegno di spesa pari a € 1.257.560,72, per il quale il m5s Alcamo ha chiesto chiarimenti e adesso, per tutta risposta, ci ritroviamo l’aumento della TASI della prima casa. Riteniamo tutto ciò assolutamente iniquo.

L’art. 53 della Costituzione dispone che “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”, principio palesemente violato con questa proposta di bilancio.

Potevano essere inoltre apportati tagli maggiori alla spesa corrente ed incrementare le entrate derivanti dall’evasione fiscale.

In definitiva, questa manovra finanziaria è totalmente regressiva e rappresenta un ulteriore passo indietro dell’amministrazione nei confronti degli interessi dei cittadini, già vessati e stanchi di continui aumenti delle tasse.

Ci auguriamo che il consiglio comunale prenda atto di questi aspetti e apporti le necessarie modifiche, vedremo chi voterà a favore e chi contro questa scandalosa proposta di bilancio”.