Alcamo-Le richieste al sindaco di “Basta smog”

0
166

La richiesta di un incontro con il sindaco di Alcamo per affrontare una serie di argomenti che riguardano la città nello, spirito di una collaborazione costruttiva. E’ quanto chiesto dal comitato “Basta smog” a conclusione della riunione tenutasi presso il Bar Nannini di piazza Bagolino. Il comitato “Basta smog” tiene, ancora una volta, a sottolineare che l’unico obiettivo non è stata l’isola pedonale, accolta favorevolmente dagli alcamesi, ma riguarda lo sviluppo e vivibilità dell’intero centro storico alcamese. Nella piattaforma che sarà sottoposta al sindaco Domenico Surdi tra i primi punti figura la pulizia della città e quindi l’esame dell’intero problema della raccolta dei rifiuti. Raccolta andata in crisi negli ultimi mesi a causa della miope e inefficiente politica regionale, dove mancano impianti, per potere smaltire i rifiuti e così si vedono le immagini di strade di comuni siciliani invase da chilometriche file di sacchetti. Ovvero un film dell’orrore che nessuno vorrebbe vedere. Uno degli argomenti sui quali “Basta smog” punterà, in particolare, la sua attenzione riguarda il centro storico. Intanto verrà chiesto di applicare il regolamento sul centro storico, votato alcuni anni fa dal consiglio comunale. Non c’è assoluto bisogno di studiare altri regolamenti, che costerebbero agli alcamesi in termini di gettoni per le riunioni della commissioni consiliari. Ed inoltre verranno sollecitati controlli sulla movida selvaggia e fuori legge, caratterizzata dall’abuso di alcolici e droghe e da musica sparata  all’aperto a tutto volume non prevista dal regolamento comunale e dalle leggi. Le cronache sono piene di sequestri, multe e chiusure di locali anche nei Comuni vicini. Fino ad oggi, anche se il commissario comunale è riuscito a dare un giro di vite, Alcamo si è dimostrata una Repubblica a sé per la carenza di controlli da parte delle forze dell’ordine e da una politica miope e clientelare. Surdi in tal senso ha preannunciato una svolta.  Il comitato “Basta smog” avvierà anche il confronto sullo sviluppo turistico e tra le iniziative culturali quella di lavorare nella direzione di mettere nelle condizioni il liceo Fazio Allmajer, fiore all’occhiello della città di Alcamo, di potere svolgere le tante attività, promosse dal dirigente Vito Emilio Piccichè, con serenità. All’Allmajer si va sempre più incrementando l’indirizzo musicale e linguistico con aumenti del numero degli iscritti nei licei di tutta Italia, con cali al Classico, Scientifico e istituti tecnici come si evince da un’inchiesta, pubblicata alcuni giorni fa dal quotidiano “La Repubblica”.