Alcamo-La Giunta approva il patto di integrità

L’Amministrazione comunale alcamese ha deliberato “l’Approvazione del Patto di integrità di cui all’art. 1, comma 17 della legge n. 190/2012 per rafforzare la strategia di prevenzione della corruzione in materia di affidamento ed esecuzione di contratti di appalto e di concessione di lavori, servizi e forniture”. È stato predisposto dal segretario generale, responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza. La delibera è un atto propedeutico all’aggiornamento del Piano triennale di prevenzione della corruzione. Si prevede che in tutte le procedure di gara per l’appalto di lavori, forniture e servizi e per i contratti di concessione di importo superiore a 10 mila euro venga richiesta ai concorrenti la sottoscrizione del “Patto di Integrità” che prevede l’impegno della stazione appaltante e dei concorrenti e dell’aggiudicatario a tenere un reciproco comportamento rispettoso dei principi di lealtà, trasparenza e correttezza, un espresso e concreto impegno anticorruzione, assolvendo a tutte le misure etico-sociali volte a tutelare la salute dei lavoratori impegnati nell’appalto, l’assenza di discriminazioni, nonché la regolarità contributiva dei medesimi. Il Sindaco Domenico Surdi evidenzia che “il provvedimento è un segnale concreto dell’Amministrazione che, attraverso il Patto di Integrità, prevede l’applicazione di alcune sanzioni aggiuntive piuttosto stringenti e limitative nei riguardi di coloro che non rispetteranno il patto stesso, violando gli impegni anticorruzione.”