Alcamo-“La fortuna con la effe maiuscola”, appalusi e consensi al teatro “Cielo”

La vita di una famiglia indigente si svolge, e non può essere diversamente, in due stanze scarne e piene di muffa al primo piano di un  alloggio popolare, abitato da uno scrivano, dalla moglie e da un nipote Erricuccio, un sempliciotto ma non ingenuo e privo di forti sentimenti, adottato dalla famiglia Ruopppolo. Una vita di stenti. Pranzi di sola aria fritta. Lo spaccato di una realtà amara dove si coltiva ogni giorno la speranza di una vita migliore, che alla fine, come una sorta di evento catartico, arriverà. Non vi sveliamo il finale ma solo sottolineare il successo della commedia “La fortuna con l’effe maiuscola” scritta nel 1942 da Eduardo De Filippo in collaborazione con Armando Curcio. Portata in scena al teatro Cielo dagli attori della cooperativa Piccolo teatro di Alcamo, che sarà replicata questa sera alle 21,15 e domani alle 18, con rappresentazioni iniziate giovedì sera, su richiesta del Kiwanis club con incasso in beneficenza e proseguite nelle mattinate per le scuole. Commedia da non perdere.  Un saggio di bravura la recitazione degli attori del Piccolo, che ormai da tempo hanno raggiunto grande professionalità. Una rappresentazione che ha avuto in Peppe Stabile e Antonio Pandolfo, quest’ultimo uno splendido Erricuccio, gli attori protagonisti. La regia dell’inossidabile Nato Stabile,   il perno attorno al quale è ruotata la trama della commedia è  nel duo Pandolfo-Stabile, dove con naturalezza e padronanza della scena si sono mossi attori e attrici del piccolo, che in tante occasioni hanno scatenato l’applauso del pubblico. Con tale commedia si conclude la 33^ rassegna della prosa e dello spettacolo, che quest’anno è coincisa con i 40 anni della fondazione del Piccolo teatro, il cui nucleo storico composto dai vari Felice Ciaccio, il deus ex machina Franco Regina, Nato Stabile etc.. e poi i vari , Giacomo Risico, Antonella Regina, Ignazio Grimaudo, Chiara Calandrino, Nino Faraci, Saro Fumuso, Nino Campanella Gaspare Calvaruso  Maria Salvioli, Maria Faraci, Peppe Stabile Antonio Pandolfo, Giuliana Pirrone, protagonisti dalla “Fortuna con la effe maiuscola”. A loro un sincero applauso. A tutta la famiglia del Piccolo un sincero grazie per l’attività che svolge da quasi mezzo secolo. Tanti gli altri attori del Piccolo protagonisti ormai di centinaia di rappresentazioni. La Cooperativa, va sottolineato,  continua a sapersi rigenerare dando tantissimo spazio a tutti quei giovani che vogliono vivere l’esperienza di salire sul palcoscenico e poi magari continuare e chissà se non raggiungere importanti traguardi.  La Cooperativa piccolo teatro ad Alcamo è ormai un’Istituzione. Ma dalle istituzioni merita quell’attenzione che purtroppo quasi sempre è latitata.